2 febbraio: festa della Candelora

Feb 02, 13 2 febbraio: festa della Candelora

2 febbraio, si festeggia oggi la Candelora, una festa a metà tra la religione ed il paganesimo, che prende il suo nome dalle candele e rappresenta il giorno della Purificazione e della rinascita dopo l’inverno.

La Candelora, ricorda infatti, secondo il rito cattolico, il rito di purificazione che la Vergine Maria subì dopo aver partorito nostro Signore, per il quale ogni madre che aveva dato alla luce un figlio maschio, era considerata impura per sette giorni, trascorsi i quali, per altri 33 giorni, non poteva partecipare ad alcuna forma di culto – un pò come i 40 giorni post parto delle nostre nonne e dei giorni nostri – .

Una festa molto sentita, sin dal VIII secolo d.C., che per le vie di Roma, durante il Medioevo, veniva onorata con una processione che partiva da Sant’Adriano e attraverso i fori di Nerva e di Traiano, arrivava al colle Esquilino e quindi alla basilica di Santa Maria Maggiore.

foto festa candeloraUna festa che ancora oggi viene comunque onorata in molte regioni italiane con messe e processioni ma che simbologicamente ormai rappresenta per lo più solo la fine dell’inverno.

Secondo l’usanza pagana, la Candelora rappresenta la purificazione e la fertilità della terra, rientrando tra i famosi otto Sabba, ossia le principali feste del nostro calendario che celebrano le ricorrenze – solstizi, equinozi, eccetera – legati alla Natura: Shamain, Yule, Imbolc, Oestara, Beltane, Litha, Lammas e Mabon.

Una festa che presenta quindi anche un’origine agreste, tanto che in alcuni Paesi europei,si festeggia cucinando piatti particolari, che sono offerti alla natura o alle fate e viene chiamata chiamata con nomi qualiGiorno della MarmottaoGiorno dell’orso“.

foto orsoE proprio la leggenda di quest’ultima festa è davvero semplice e carina – per tutti coloro che la vogliono raccontare ai propri bambini – e vuole che un giorno, un bell’orso grande … anzi gigante, si svegliò improvvisamente dal suo letargo, forse perchè ormai il sonno cominciava a latitare o perchè il pancione iniziava a brontolare – ben non si sà – ed allora decise di provare a mettere fuori dalla tana il suo bel nasone, per vedere com’era il tempo e decidere un pò se era o meno il caso di mettere fuori un piedino …

Ebbene cosa decise non si sà … : mettete voi coi vostri bimbi fuori il nasino e dite un pò cosa avrà fatto l’orso ….

foto puliziaQuanto infine a cosa fare il giorno della Candelora, l’usanza vuole che si spazzi e pulisca per bene casa, che si prepari il sapone e preparino candele, mettendole ovunque per casa – insomma tutto ciò che a che fare con pulizia e luce – e quando al lato gastronomico, che si preparino crepes .. dolci o salate è indifferente e a dire il vero non si sa neanche il perchè: forse semplicemente perchè sono buonissime!

 

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.