A New York da settembre niente latte artificiale negli ospedali

Ago 13, 12 A New York da settembre niente latte artificiale negli ospedali

Ultime notizie dagli USA, ove dal prossimo mese di settembre 2012, negli ospedali della grande mela di New York, non sarà più distribuito latte artificiale.
Ebbene si, perché dal prossimo mese di settembre numerosi ospedali della cittadina newyorkese non distribuiranno più latte artificiale alle neo-mamme, dietro decisione del sindaco, Michael Bloomberg, che sostenuto dalle autorità mediche, lancerà un nuovo programma sanitario con l’importante obiettivo di incoraggiare le giovani mamme all’allattamento materno.
Secondo quanto riporta l’Huffington Post, il sindaco di New York, Michael Bloomberg impedirà quindi dal mese prossimo agli ospedali della sua città, di offrire con condiscendenza, il latte artificiale, come invece accadeva fino ad oggi, onde favorire l’allattare al seno, a dispetto del biberon!
Ovviamente comunque una certa scorta di latte artificiale, sarà comunque presente nelle strutture ospedaliere e le neo-mamme potranno naturalmente farne richiesta ma il personale ospedaliero, dovrà illustrare i benefici dell’allattamento materno al seno, per il bambino e per la mamma, cercando di convogliare la mamma ad intraprendere o a proseguire la via dell’allattamento, evitando la strada del latte artificiale.Foto allattamento
A questa importante campagna, hanno già aderito ad oggi ben 27 su 40 ospedali della cittadina di New York, accettando di non distribuire più “alla leggera” il latte artificiale alle neo-mamme ma monitorando invece il numero di bottiglie di latte artificiale acquistate e consumando, motivando peraltro con un parere medico ogni razione data ad una mamma e consumata dal neonato.
Non resta che attendere un aggiornamento su questa importantissima campagna sanitaria pro-allattamento al seno, il prossimo settembre … in bocca al lupo a tutte le neo-mamme, per la scelta che faranno per se ed il proprio bambino!

.

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.