Agrate Conturbia: abusi sui bimbi della scuola materna

Apr 22, 13 Agrate Conturbia: abusi sui bimbi della scuola materna

Dopo il pericolo prescrizione di ieri per l’asilo nido di Gorizia, del Progetto Bambino di Viale Virgilio, gestito dalla Cooperativa Sociale Servizi Educativi Isontini, ecco un nuovo caso di maltrattamenti a carico degli alunni di una scuola materna di Agrate Conturbia.

Ad Agrate infatti, nella scuola materna di Agrate Conturbia, due maestre sono state denunciate, con l’accusa di maltrattamenti verso gli alunni ospiti della struttura.

Provvedimenti che sono scattati lo scorso mercoledì 17 aprile, in esecuzione dell’ordinanza del Gip del Tribunale di Novara, a seguito di una serie di indagini svolte dall’Ufficio minori della Questura di Novara, che erano seguite ad una segnalazione fatta alla Procura della Repubblica novarese, dalla dirigente scolastica della stessa scuola.

foto-agrateAlla scuola stessa erano infatti stati segnalati, sia da alcuni genitori dei piccoli alunni, che da altri dipendenti della struttura, i comportamenti violenti delle due insegnanti “ai danni” dei piccoli ospiti.

Ora le due donne sono accusate di maltrattamenti posti con reiterati atti gratuitamente punitivi, a carico degli ospiti dell’asilo nido, consistenti in violenti e sistemici scuotimenti e strattonamenti dei bambini ma non solo …

Sembra infatti che, al minimo segno di vivacità dei bambini, le due maestre, li obbligavano a restare seduti “a meditare” su di una seggiolina, anche per ore ed ore, senza dare loro la possibilità di muoversi o ancora, sempre per punizione, erano costretti a mangiare i loro pasti, stando in piedi.

Una scuola materna insomma ove siviveva in un clima di privo di qualsiasi tipo di insegnamento didattico o di stimolo educativo, ove durante le ore di lezione, le due insegnanti erano solitamente impegnate a litigare tra loro e per giunta a voce alta, di fronte ai bambini, utilizzando insulti e parolacce di qualsivoglia tipo e genere.

foto-bimbi-scuola-maternaI bambini erano quindi lasciati completamenteallo sbando” in balia esclusiva di loro stessi, bando i momenti nei quali a dire delle insegnanti, questi andavano “punirli” in maniera severa, di fronte al resto dei bimbi, per dare “il buon esempio”.

Un comportamento quello assunto da queste insegnanti altamente diseducativo e sconsiderato, che ha cagionato agli alunni ansia, tristezza e pianto, oltre ovviamente, ad una naturale ritrosia a frequentare la struttura scolastica: una ritrosia che ha fortunatamente portato molti genitori ad iscrivere i propri pargoli in nuovi altri asili della zona.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.