Amniocentesi addio: arriva l’esame non invasivo

Apr 15, 13 Amniocentesi addio: arriva l’esame non invasivo

L’amniocentesi è risaputo essere uno degli esami che durante la gravidanza, preoccupano maggiormente le future mamme ma d’ora in poi potrebbe non essere più così, perchè in sua sostituzione, è in arrivo un nuovo esame non invasivo.

Ebbene si, le donne in gravidanza, non si dovranno più preoccupare della vecchia “cara amniocentesi, che potrebbe diventare un lontano ricordo, perchè in sua sostituzione è invece in arrivo un nuovo prezioso test di laboratorio, per la diagnosi prenatale.

Un test destinato a rivoluzionare la diagnosi prenatale, che di fatto consiste in un semplice prelievo del sangue della donna in gravidanza, basato sull’analisi del DNA del nascituro, che circola nel suo organismo, in grado di sostituire davvero, l’amniocentesi, basata invece sull’estrazione chirurgica, di una piccola quantità, del liquido amniotico.

FOTO-AMNIOCENTESI..Un metodo da sempre molto importante l’amniocentesi, fatto per verificare l’esistenza di eventuali anomalie fetali ma un metodo che è piuttosto invasivo e pericoloso, in grado di provocare addirittura 1 aborto ogni 400 gravidanze.

Di contro invece, questo nuovo metodo di diagnosi prenatale, è da sottolineare, non essere assolutamente non invasivo, in quanto si basa su un semplice prelievo del sangue, quindi totalmente innocuo per il nascituro.

Si prefigura quindi una realtà ben diversa nel prossimo futuro per la diagnosi prenatale anche nella nostra Italia, ove le future mamme saranno più serene e il servizio pubblico, risparmierà – forse – un pò di soldini!

.

di Mamma Melacotta

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.