Aspirina: dopo l’aborto aiuta a restare incinta

Mar 25, 13 Aspirina: dopo l’aborto aiuta a restare incinta

Importanti notizie per tutte coloro che, dopo aver avuto un aborto sono oggi felicemente in dolce attesa … perchè … udite udite, sembra proprio che l’aspirina possa aiutare le donne che hanno avuto un aborto a concludere al meglio una seconda gravidanza.

Un dato questo che emerge dallo studio Eager, ossia Effects of Aspirin in Gestation and Reproduction, che presentato al congresso della Society for Maternal-Fetal Medicine e riportato sul sito dell’Agenzia italiana del farmaco, ossia Aifa, dimostra come donne che anno abortito spontaneamente entro le 20 settimane di gravidanza, avevano il 9,2% in più di probabilità, di portare a termine con successo una nuova – seconda – gravidanza, semplicemente assumendo dosi ridotte di aspirina, nel periodo in cui hanno tentando di concepire.

foto aspirinaUno studio che ha coinvolto 1.228 donne sane, dai 18 ai 39 anni, che a caso hanno ricevuto acido folico più un placebo oppure 81 milligrammi al giorno di aspirina e acido folico, per un periodo di 6 mesi o durante le 36 settimane di gestazione: un periodo che ha rilevato come la percentuale di gravidanze andate a buon fine è stata del 53,9% con l’aspirina e del 52,2% con placebo.

Una differenza significativa in particolare, per le donne che avevano avuto un aborto l’anno prima, entro le 20 settimane di gestazione, caso in cui la percentuale dei test di gravidanza positivi è stata del 70,5% con l’aspirina, e del 61,7% nel gruppo di controllo: effetti dovuti alla riduzione dell’infiammazione e al miglioramento del flusso sanguigno all’utero e altre strutture base per la gravidanza.

Di Mamma Flora


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.