Autismo: per Ethan il sole è tornato a splendere

Feb 08, 13 Autismo: per Ethan il sole è tornato a splendere

Mercoledì 6 febbraio, il piccolo Ethan ha compiuto sei anni. Ha ricevuto tantissimi auguri per il suo compleanno da ogni parte del mondo, e le tante cartoline sono state recapitate al locale del dipartimento di polizia.

Anche noi dello staff di Bambinizerotre, facciamo i nostri auguri più cari se pur con un paio di giorni di ritardo a questo bambino eroe che ha resistito per sette giorni in un bunker di pochi mt. quadri nonostante la sua malattia: la sindrome di asperger. Si temeva molto per il suo stato di salute, eppure pare abbia fatto ritorno a casa senza nessun trauma. Ora tra le braccia strette di mamma Ethan non deve temere più nulla.

foto ethan rilasciatoSono stati momenti di grande panico quando Jimmy Lee Dykes 66 anni, salito su una scuola bus di Midland City, ha creato con i suoi atteggiamenti sospetti qualche dubbio tra i 20 bambini che stavano seduti ai loro posti. Più volte l’autista ha incitato Lee Dykes di scendere dal bus ma nel tentativo di liberarsi di lui senza scene drammatiche, l’autista ha perso la vita con un colpo di pistola sparato da Jimmy, mentre di fretta con una presa veloce rapiva il piccolo Ethan.

I soldati che hanno combattuto nella guerra del Vietnam hanno subito molte violenze psicologiche, e forse Jimmy Lee era una di loro anche se le tante onorificenze hanno fatto di lui un grande soldato dell’aeronautica militare negli anni 60.

Quel che rimane nell’inconscio di questi soldati è per noi difficile da comprendere, perché la guerra del Vietnam ha segnato un’epoca che nessuno potrà mai scordare. Una mente contorta e fragile quella di Jimmy, che credeva ad una catastrofe nucleare, ad una apocalisse da cui nessuno poteva salvarsi, quindi il bunker non era altro che il rifugio di una sopravvivenza per quel che doveva accadere.

foto ethan rilasciatoForse rapire Ethan non era stato un gesto folle, voleva salvare un altro essere umano e lo sguardo innocente di un bimbo gli aveva ispirato qualcosa.

Nessuno potrà mai risponderci a questo perché Jimmy Lee Dykes è stato ucciso durante un bliz confermato dall’Fbi. L’importante è che Ethan sia venuto fuori da quella prigione destinata invece a luogo di salvezza per Jimmy.

Quel giorno, fuori, alla luce del sole è terminato un altro incubo che ci ha tenuti tutti uniti nello stesso battito di cuore … ed ora il sole è tornato a splendere sia per Ethan che per la sua mamma

Auguri Ethan!

Di Maria C. Morabito


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.