Come attaccare correttamente il bambino al seno

Dic 04, 12 Come attaccare correttamente il bambino al seno

Una delle primissime difficoltà dell’allattamento riguarda l’attaccamento del bimbo al seno, soprattutto se si è alla prima esperienza. C’è sicuramente da dire che è una cosa istintiva, soprattutto per il bambino, che impara subito … subito dopo l’espulsione, non appena uscito dalla pancia e posto sul grembo materno o comunque (a seconda dell’ospedale) entro mezzora dal parto, secondo quanto stabilito dall’OMS.

Un momento bellissimo l’allattamento, che aviene in modo assolutamente naturale ma per aiutare la neo mamma in questo delicato momento e non farla sentire “sola”, ecco qualche semplice ma utile consiglio su come attaccare correttamente un bambino al seno. Bisogna innanzitutto trovare una posizione comoda per la mamma: la schiena deve essere ben sostenuta; è utile procurarsi dei cuscini da mettere sotto le braccia per sostenerle (o valida alternativa i cuscini da allattamento, creati appositamente per questo). FOTO POSIZIONE ALLATTAMENTOQualsiasi tensione muscolare potrebbe ostacolare l’emissione di fuoriuscita del latte. Avvicinare il bimbo al seno (e non l’opposto) in modo tale che non debba girare la testa per arrivarci; il naso e la bocca devono essere rivolti verso la mamma.

Se necessario sostenere il seno in modo che non prema sul mento del bimbo.

A questo punto attaccare il bimbo al seno. Si può aiutare l’apertura della bocca stimolandolo o con un dito o con il capezzolo stesso. Sostenergli la schiena (e non la testa) così da fare in modo che il naso e il mento si appoggino bene al seno.

foto posizione allattamentoInizialmente può essere necessario ripetere più volte questo procedimento, ma con la pratica si trova la sintonia con il bimbo e quindi la tecnica più adatta ad ognuno.

E’ comunque importante portare il bambino al seno e non il seno al bambino.

Un’accortezza importante è quella di verificare che il bimbo abbia la bocca aperta a “O” in modo tale da poter prendere anche parte dell’areola e non solo la punta del capezzolo.

FOTO POSIZIONE ALLATTAMENTOPer capire quindi se il bambino è attaccato bene al seno, la cosa fondamentale è che non si dovrebbe sentire dolore, solo un fastidio quando il bimbo si attacca ma quando comincia la vera e propria suzione deve essere una sensazione piacevole sia per la mamma che per il bambino.

Se, invece, si sente dolore bisogna staccare il bambino (inserendo un dito all’angolo della bocca) e tentare di attaccarlo cercando di fargli aprire di più la bocca, così che non si presentino le tanto temute ragadi (purtroppo bastano poche poppate per farle comparire).

Altri punti importanti per capire se il bimbo è posizionato correttamente sono:

  • FOTO POSIZIONE ALLATTAMENTOil naso deve sfiorare il seno;
  • le labbra del bambino, devono essere ripiegate verso l’esterno e non arrotolate all’interno;
  • quando inizia la vera suzione, lo si sentirà deglutire. Se non è ben attaccato non lo fa.

Di Carlotta Biancheri


1 Comment

  1. Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog and wanted to mention that I have really enjoyed browsing your weblog posts. After all IӬl be subscribing for your feed and I hope you write again soon!

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - Come attaccare correttamente il bambino al seno... L'allattamento è un momento davvero bellissimo riservato alla mamma ed al suo…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.