Concepimento: il desiderio di avere un bambino

Dic 02, 12 Concepimento: il desiderio di avere un bambino

Al giorno d’oggi sempre più rilevante risulta essere il problema del “concepimento”, sempre più coppie incontrano problemi nell’avere un figlio, per questo è importante parlare e confrontarsi su questo argomento: il desiderio da parte di una coppia di avere un bambino.

Importante è sapere la linea leggera che intercorre tra la definizione di sterlità ed infertilità, che molti pensano essere sinonimi l’uno dell’altra. In realtà sterilità significa che uno o entrambi i coniugi sono affetti da una condizione fisica permanente che non renda possibile concepire un figlio; infertilità è quando una coppia non è in grado di concepire dopo un anno di rapporti sessuali non protetti.

foto preconcepimentoAd essere precisi, esistono quattro condizioni in cui si parla di sterilità:

  • la totale assenza di spermatozoi, cioè l’azoospermia;
  • l’assenza dell’utero congenita, cioè l’agenesia uterina o chirurgica, ossia l’isterectomia;
  • l’occlusione tubarica bilaterale;
  • la menopausa precoce.

Quanto agli ultimi dati, è bene dire che una giovane coppia, che ha attività sessuale regolare, per ogni ciclo ovulatorio non ha più del 25% di possibilità di concepire un bambino e quindi di diventare genitori. In ogni caso, occorre rimarcare a tranquillità di coloro che si sono appena imbarcate in “quest’avventura”, che solo il 10% delle coppie non concepisce dopo un anno di rapporti non protetti e, per queste, si può iniziare a parlare di infertilità.

La probabilità che avvenga un concepimento naturale aumenta comunque indubbiamente, con l’aumentare dei rapporti mirati, tanto che con numeri alla mano, queste coppie, avranno il 63% di probabilità entro 6 mesi di acciuffare la cicogna, del 79% entro 9 mesi,de l’80% entro 1 anno e addirittura del 90% entro 14 mesi.

L’ OMS, ossia l’Istituto Superiore di Sanità, ha definito le difficoltà di concepimento come patologia sociale, perchè tutte quelle coppie, che hanno difficoltà a concepire un figlio, provano una serie di emozioni contrastanti, alternando sentimenti di inadeguatezza e rabbia, colpevolezza e depressione . Questi diversi stati d’animo ed emozioni, che possono indubbiamente avere effetto su molti aspetti della vita di coppia – sull’autostima, sul rapporto tra i partner e sulle relazioni con gli amici e con la famiglia.

foto preconcepimentoPurtroppo in effetti, come emerge da un’indagine Doxa, emerge che le coppie con difficoltà di concepimento nel nostro Belpaese, sono addirittura 500 mila, non da meno va sottolineato che ben il 60% non cerca aiuto e addirittura il 20% “abbandona” la caccia alla cicogna, prima di raggiungere il concepimento ma non è tutto …

Da sottolineare è infatti anche il fatto che il 72% delle donne fra i 20 e i 44 anni, che stanno provando a concepire un bambino, non si è mai rivolta ad uno specialista in medicina della riproduzione, nonostante, addirittura quasi la metà di queste donne, stia cercando di avere un bambino da ben più di un anno (20 – 34 anni) o comunque da più di 6 mesi (35 – 44 anni).

foto preconcepimentoDa ciò si evince chiaramente, essere elevatissima la disinformazione sulle possibili scelte terapeutiche disponibili per le coppie con problemi di concepimento, tanto che risulta il 48% delle coppie afferma, persino che le opzioni prospettate loro dagli operatori sanitari sono poco chiare e allettanti:un’affermazione che contrasta con le terapie attuali: semplici, non invasive ed estremamente efficaci.

Le cause d’infertilità vengono suddivise in maschili e femminili. L’infertilità maschile è in grandissimo e gravissimo aumento. Le “cause maschili” sono difficili od impossibili da correggere, ed in presenza di esse è frequente il ricorso alle tecniche di riproduzione assistita a cui ricorrono circa il 40-50% delle coppie.

foto preconcepimentoE’ bene quindi precisare che dietro il problema della sterilità di coppia vi possono anche essere cause dovute alla qualità o la durata della vita di ciascuno dei due partner: le abitudini sociali, la condizione economica, le condizioni ambientali. In questo caso, sarà una scelta della coppia decidere di sottoporsi ad indagini diagnostiche.

Ma vi sono casi in cui la storia clinica di uno dei due partner faccia sospettare l’esistenza di patologie che possano ostacolare il verificarsi di una gravidanza, per cui sarà corretto iniziare più precocemente lo studio della coppia.

Di Mamma Stefania


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - Concepimento: il desiderio di avere un bambino... Una realtà oggi rilevante di cui forse non tutti sono al corrente…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.