Diabete gestazionale: quali rischi corre il feto

Mar 31, 13 Diabete gestazionale: quali rischi corre il feto

La volta scorsa è stato introdotto in linea generale il diabete gestazionale, sottolineando cosa rappresenti e come agisca questa anomalia in gravidanza; ora vorrei esplicarvi i rischi che il feto può correre se la patologia non viene diagnosticata, ovvero:

  • il bambino potrebbe nascere con problemi respiratori causati da un non completo sviluppo polmonare (sindrome da distress respiratorio) e necessitare di ossigeno o anche di aiuti esterni;
  • se supera i 4 kg di peso (macrosomia) potrebbe avere un metabolismo, per così dire, troppo “fragile”, esposto cioè a complicanze future;
  • il bambino inoltre, potrebbe essere più grande del normale: risulterebbe quindi appropriato ricorrere al cesareo. Se la madre decidesse di partorire in modo naturale, per lei aumenterebbe il rischio di lacerazione vaginale e di emorragie post-partum;
  • foto-diabete-gestazionale....una volta venuti alla luce, i neonati potrebbero accusare problemi ipoglicemici (calo degli zuccheri) che si traducono in pericolosi e verticali abbassamenti dell’indice glicemico, al momento del distacco del cordone ombelicale. In casi come questo, sarebbe opportuno trattenere il neonato in ospedale per sottoporlo ai controlli necessari;
  • i bimbi potrebbero diventare ittici, ossia la loro pelle arriva ad assumere un colore tendente al giallo (causata da un pigmento chiamato bilirubina) come anche la parte bianca degli occhi, ma niente allarmismi precoci perché questa patologia può essere sicuramente curata senza grossissime difficoltà;
  • si verificano circostanze in cui i livelli di minerali nel sangue del neonato possono essere tali (insufficienti) da provocare crampi muscolari comunque risolvibili attraverso la somministrazione di integratori.

foto-diabete-gestazionale.......Si deve obbligatoriamente sottolineare che avere il diabete gestazionale non equivale ad una condanna a morte per il nascituro o per la madre né dà esito, di norma, a malformazioni, ma non significa che, voi care amiche, dobbiate sottovalutare la condizione che state vivendo.

Badate bene: anche una donna diabetica può portare a termine in tutta serenità, la propria gravidanza, ma è fondamentale che monitori costantemente la situazione, sottoponendosi a tutti gli esami del caso, al fine di raggiungere il nono mese senza timori ed ansie, pronta ad affrontare quel momento, a lungo atteso, che sarà determinante per la consacrazione di due vite … una che si rinnova e una che viene creata.

.

Di Stefania Nardi


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.