Donna uccide bimba di 2 anni col peperoncino

Apr 22, 13 Donna uccide bimba di 2 anni col peperoncino

Sud California – Amanda Sorensen, di soli 21 anni, è stata arrestata perché ha ucciso la figlia del suo compagno, di soli 2 anni. La bimba, secondo i primi accertamenti, è morta per una elevata somministrazione di peperoncino, datole per punizione. La bambina è stata ricoverata in un ospedale vicino alla abitazione, ma arrivati a destinazione, in preda a crisi convulsive, non ce l’ha fatta a sopravvivere ed è stata dichiarata morta dalla equipe medica. Le autorità hanno fatto sapere, che Amanda Sorensen è stata presa in custodia con l’accusa di abusi sui minori, con conseguente morte; sarà poi l’autopsia che sarà effettuata sulla piccola che determinerà la causa esatta che ha determinato la morte. Se ci si accertasse che il gesto della donna non è stato punitivo e quindi se non si trattasse solo di abusi, Amanda Sorensen sarebbe subito accusata per omicidio.

foto-amanda-sorensen-figlia.L’ingrediente principale del peperoncino, la capsaicina, è irritante per l’uomo e tutti gli altri mammiferi, questa porta sensazione di bruciore nei tessuti con cui viene a contatto. Se questo elemento viene somministrato in grandi quantità, come quelle somministrate alla piccola dalla stessa Amanda Sorensen, può avere effetti letali. La morte tuttavia non è un percorso “facile”, sotto tale ingrediente, difatti alcuni dei sintomi di sovradosaggio includono: difficoltà respiratorie, convulsioni, ed infine cambiamenti di colore della pelle.
Se un bambino ingerisce questa polvere, gli si potranno gonfiare le vie respiratorie, impedendogli così di respirare, causando da lì a poco una morte lenta e dolorosa, se non tenuto sotto controllo e curato “per tempo”, da un medico competente.
foto-peperoncinoI vicini di casa di Amanda Sorensen, hanno rivelato alla NBC di San Diego che non hanno notato nulla di strano riguardo la casa, e che vedevano diversi bambini, sia piccoli che grandi, entrare e uscire dalla casa.
Patricia Amado, una vicina della famiglia ha persino dettoVorrei dare il beneficio del dubbio. Non posso proprio immaginare un genitore che di proposito dia qualcosa come quello ad un bambino …”.
Amanda Sorensen è stata presa in custodia dalla West Valley Detention Centeron, con una cauzione di 500mila dollari.

.

di Mena


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.