Estate: come proteggere i bimbi dalle punture di insetto

Lug 04, 16 Estate: come proteggere i bimbi dalle punture di insetto

Purtroppo tra le preoccupazioni di mamma e papà della bella stagione, non c’è solo come tutelare i bimbi dal caldo e dal sole ma tra le cose a cui pensare in estate c’è anche: come proteggere i bimbi dalle punture di insetto

Come proteggere i bimbi dalle punture di insetto in estate è infatti una delle maggiori preoccupazioni di un genitore, in quanto la pelle del bambino è molto sensibile e tende a irritarsi facilmente, motivo per cui è fondamentale proteggerla.
foto-zanzaraMa come? Ebbene, ecco alcuni consigli dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, su come tutelare i piccoli dagli insetti, intendendo non solo le zanzare (tra cui quelle tigri), ma anche cimici, pulci e zecche.
Da tener presente inoltre, che in Italia è raro che gli insetti trasmettano malattie; cosa più facile se si fa invece un viaggio intercontinentale, in zone a rischio malaria, febbre gialla, o altro. Ma nel caso, la domanda è: come si curano?
Ecco la risposta degli esperti:
In caso di una reazione locale modesta sarà sufficiente una crema antiinfiammatoria anche non steroidea, mentre nel caso di una reazione infiammatoria intensa è bene usare creme al cortisone per un periodo limitato alla fase acuta o anche antistaminici in compresse.” inoltre è bene considerare che “È assolutamente controindicato l’uso di antistaminici topici che sono spesso fotosensibilizzanti.” e che “Solo in casi eccezionali con reazioni allergiche generalizzate si deve ricorrere al cortisone per via sistemica.” infine ma non per importanza “È fondamentale insegnare al bambino a non grattarsi e tagliare regolarmente le unghie corte per prevenire la prurigo e/o sovrainfezioni batteriche (impetigine) frequenti in età pediatrica.”
foto-zanzara-punturaMa ancora prima, come prevenire dunque le punture di insetto? Ecco qualche prezioso consiglio:

  • creare con gli indumenti delle barriere fisiche;
  • se si è all’aperto, evitare indumenti colorati e brillanti;
  • se si passeggia in campagna o in punti ove l’erba è alta, indossare scarpe chiuse e pantaloni lunghi;
  • evitare profumi e lozioni, ed optare per prodotti repellenti per insetti;
  • non lasciare cibi all’aperto per non attirare api e calabroni;
  • far rimuovere eventuali nidi da un esperto se se ne scorge uno vicino casa;
  • utilizzare le zanzariere alle finestre;
  • sfruttare le piante che tengono alla larga le zanzare, come ad esempio i gerani.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.