Facebook, allarme del magistrato: “Non pubblicate foto dei vostri figli”

Apr 15, 15 Facebook, allarme del magistrato: “Non pubblicate foto dei vostri figli”

A dispetto del fatto che Facebook continui a mettere a disposizione agli utenti, strumenti adatti alla pubblicazione delle foto dei propri figli, questa pratica è caldamente sconsigliata da molti esperti in materia; esponenti, tra i quali Valentina Sellaroli, Pubblico Ministero presso il Tribunale per i minori di Torino, che in un’intervista a “Repubblica”, come riporta “Fanpage mette in guardia i genitori troppo social, su quelli che sono i possibili rischi del condividere foto e informazioni sui propri figli.
foto-facebook.L’allarme giunge in seguito alla pubblicazione di “Scrapbook”, un nuovo strumento che permette di gestire le foto dei bambini su Facebook. Ma ecco quanto ha spiegato Valentina Sellaroli:
“Il primo invito alla prudenza viene banalmente dalla diffusività del mezzo” ha detto e quindi ha continuato “Pubblicare su internet la foto dei propri bambini è di per sé un atto, che potenzialmente può raggiungere un numero di persone, conosciute e non conosciute, indiscutibilmente più ampio che non il semplice fatto di mettere la foto dei propri figli più o meno in mostra sulla propria scrivania”.
Un’esposizione quindi anche a possibili persone malintenzionate, che in tal modo possono riconoscere i bambini, è quindi decisamente maggiore sul web, a dispetto delle nuove restrizioni portate da Scrapbook; ma non è tutto!
foto-facebook-smartphoneC’è poi infatti il problema della pedopornografia, che spesso vede i responsabili utilizzare fotografie trovate in rete e ritoccate con il fotomontaggio per creare materiale pedopornografico da far girare sul web; a riguardo, la Sellaroli sottolinea che il fotomontaggio è punito come quelli che producono queste foto con bimbi reali ma precisa:
Non sempre serve che le pose siano sessualmente lascive o esplicite, come invece veniva richiesto un tempo”.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.