I bambini con disabilità hanno il diritto di giocare

Ott 07, 15 I bambini con disabilità hanno il diritto di giocare

Giocare è un momento fondamentale per tutti i bambini, anche per i bambini con disabilità che hanno il diritto di giocare

A dispetto infatti di quanto molti credano, i bambini con disabilità possono ed anzi hanno il diritto di giocare, in quanto il momento del gioco è un importante e fondamentale per tutti i bambini, in quanto trattasi di uno spazio nel quale conoscere il mondo che li circonda, sviluppare la coordinazione e socializzare sia con il proprio corpo, che con le persone che li circondano.
In quello che è infatti un momento sereno e tranquillo, anche i bambini con disabilità motorie o cognitive, tramite giocattoli educativi e divertenti, adatti alla loro crescita, hanno il diritto “semplicemente” di giocare con l’intendo di svagarsi, senza dover fare – per forza – un laboratorio con una specifica finalità.
foto-giochi-disabiliIl momento del gioco infatti è fondamentale per tutti i bimbi, ed è importante sia vissuto nel modo il più naturale possibile, senza imposizioni di sorta da parte di genitori e/o degli educatori, che devono lasciare i bimbi liberi di esplorare, di sviluppare e di liberare la loro creatività, tramite i giocattoli.
Giocattoli didattici ed educativi, sviluppati specificatamente dai produttori per bimbi con disabilità motorie o cognitive, onde interessarli ed incuriosirli, a seconda delle loro specifiche esigenze. Ad esempio i bimbi con difficoltà e disabilità visive, sono più attratti da quei giochi che stimolano dal punto di vista tattile, mentre le costruzioni, i giochi in legno, i giochi educativi in plastica dalle forme strane e curiose, e giochi sonori, sono indicati per lo sviluppo cognitivo e la creatività. Tatto e udito sono infatti i primi canali recettori tramite cui i bimbi con disabilità visive riescono a conoscere il mondo attorno a loro.
Quando si sceglie un gioco creativo per bambini con disabilità o ritardi cognitivi è inoltre bene prestare particolare attenzione alla fascia d’età per cui il gioco è stato realizzato, onde rispettare le tappe di evoluzione cognitiva del bambino.
foto-giochiMolti giocattoli multisensoriali in commercio riescono infatti a far divertire i bambini in tanti modi, grazie alle proprietà tattili, sonore o visive; così come anche molti libri-gioco, divertenti e creativi, con i quali il bimbo si potrà confrontare, sviluppando nuove capacità di gestione del corpo e delle emozioni.
A riguardo, i bimbi con disabilità motorie è importante trovino posizioni di gioco idonee e comode onde divertirsi con i loro giochi, per cui, adibire ad esempio uno spazio morbido e sicuro a tal fine, è il primo passo perché sviluppino al meglio la loro creatività.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.