I riflessi nel bambino: quali sono e a cosa servono

Ott 27, 12 I riflessi nel bambino: quali sono e a cosa servono

Chi si prende cura dei neonati avrà notato che, sollecitandoli in una certa maniera, i bambini producono delle risposte automatiche dette riflessi.

Il riflesso pertanto lo si può definire come una risposta organizzata ed automatica ad uno stimolo specifico. Nell’uomo sono innati ed hanno una funzione adattiva. Con il passare del tempo i riflessi neonatali devono scomparire per lasciare il posto a risposte più volontarie.

Rappresentano anche degli indicatori dello stato di salute del bambino. E’ importante quindi che vengano valutati nella loro qualità e persistenza.

foto bambino allattamentoDue riflessi, di cui è facile aver avuto esperienza diretta, sono collegati alla nutrizione:

  • suzione: si verifica quando un adulto mette in bocca al bambino un dito o il capezzolo e quest’ultimo automaticamente inizia a succhiare. Non deve perdurare oltre i 2/3 mesi;
  • rotazione del capo: si ha nel momento in cui viene toccata la guancia all’angolo della bocca. Il bambino allora volterà la testa e aprirà la bocca. Di solito scompare al 6° mese.

Ci sono poi altri riflessi che hanno un ruolo di preadattamento e cioè fungono da precursori per lo sviluppo di competenze più complesse messe in atto con intenzionalità diversi mesi dopo. Fra questi troviamo:

  • foto riflessi neonatoprensione: se al bambino viene premuto qualcosa sul palmo della mano questa viene chiusa saldamente. Permane fino al 3°/4° mese. Questo riflesso prepara quindi il bambino a sviluppare il gesto dell’afferrare;
  • marcia automatica: tenendo il bambino in verticale, con i piedi che sfiorano il pavimento, il neonato alza i piedi come per fare un passo. È presente fino al 4° mese ed è un precursore del cammino.

Vi sono poi altri riflessi, più difficili da notare, la cui funzione non è stata ancora chiarita del tutto, quali:

  • riflesso di Moro: se un adulto, per un attimo, non sostiene la testa al bambino, o produce un rumore forte, allora il neonato inarca la schiena, apre le braccia e le richiude come ad abbracciarsi. Scompare ai 6/7 mesi;
  • foto bambinoriflesso di Babinsky: se al bambino si sfiora il piede, andando dall’alluce al tallone, allora dapprima estenderà le dita e poi le ritrarrà. Questo è il riflesso, fra quelli elencati, che scompare per ultimo, agli 8/12 mesi circa.

Di Chiara Cicchese


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - I riflessi nel bambino... I riflessi del bambino, in particolare nel neonato, sono una risposta che s può dire…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.