Il bonding tra la mamma ed il bambino

Set 05, 12 Il bonding tra la mamma ed il bambino

Il “Bonding” è un termine inglese coniato da Kennel e Klaus, che identifica il legame o per meglio dire il processo di dipendenza insito nel rapporto o di una relazione tra due individui, specifica e perseverante nel tempo: un legame unico e speciale che per dizione vede come protagonisti assoluti la mamma ed il suo bambino.

Il bonding tra una mamma ed il suo bambino infatti, inizia quanto ancora il bambino si trova nel “pancione” della mamma e vive una vita intreuterina, durante la quale, sin dalle prime settimane di gravidanza inizia “la conoscenza” mamma-bambino, che vede la mamma scoprire il bambino ed il bambino scoprire la mamma … ed il mondo a vari livelli, quali:

  • il livello fisiologico: il nutrimento al feto, arriva dalla mamma e da tutto quello di cui lei si nutre, attraverso il sangue della placenta;Foto bonding prenatale
  • il livello emotivo: attraverso il sangue della placenta della mamma, al feto arrivano anche le emozioni della mamma, per cui il feto è felice, soffre, è in ansia o quant’altro proprio come la sua mamma;
  • il livello della comunicazione comportamentale: il feto percepisce le azioni, il comportamento ed i modi di fare della mamma, per cui se ad esempio la mamma accarezza il suo “pancione”, il bambino risponde con dei calcetti;
  • il livello di comunicazione verbale: il bambino impara da subito a conoscere e a riconoscere la voce della mamma, alle cui parole, risponde anche a modo suo con calcetti e gomitate;
  • il livello della comunicazione empatica: la mamma ed il bambino, entrano in contatto anche attraverso i sogni e le fantasie, tanto che una mamma che sogna il suo bambino, gli trasmette un messaggio di amore e dedizione.

Foto bonding postnataleQuesto speciale rapporto di bonding tra mamma e feto, ovviamente continua anche dopo la nascita del bambino, su un piano postnatale e proprio in tal senso, da subito dopo il parto è importante che la mamma ed il bambino, stiano insieme il più possibile, in quanto devono riuscire a creare un nuovo equilibrio tra di loro, dopo il distacco fisico avvenuto con il parto, a cominciare da subito con il breast-crawl, per continuare con la pratica del rooming in, onde favorire la continuazione del bonding da prenatale e porre le basi per un’ottima relazione genitori-figlio.

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.