Il parto cesareo espone i bambini alle allergie

Feb 28, 13 Il parto cesareo espone i bambini alle allergie

Parto naturale o parto cesareo? A meno di particolari rischi per la mamma e per il bambino è tendenzialmente da preferire il parto naturale, anche perchè un nuovo studio ha constatato che il parto cesareo, aumenta il rischio di allergia nei bambini!

Ebbene si, un nuovo studio scientifico ha dimostrato, che i bambini nati con il parto cesareo, hanno maggiori possibilità, di soffrire di allergie dopo i 2 anni: questo l’allarme lanciato dallo studio condotto da Christine Cole Johnson dell’Henry Ford Hospital, che ha rilevato i bambini nati con parto cesareo avere ben cinque volte in più la possibilità di sviluppare allergie nel corso dell’infanzia, rispetto ai bambini nati con parto naturale.

foto bimbo allergiaUna ricerca svolta in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases e presentata al Meeting annuale dell’American Academy of Allergy, Asthma and Immunology a San Antonio, che ha monitorato 1.258 neonati, che sono nati tra il 2003 e il 2007 e che sono stati seguiti nel corso della loro crescita fino ai 2 anni, essendo visitati ad 1 mese, a 6 mesi, ad 1 anno e appunto ai 2 anni.

Visite alle quali si è aggiunta l’analisi dei dati rilevati dal cordone ombelicale, dai campioni di sangue dei bambini e dei genitori e dal latte materno.

E’ stata presa in considerazione poi la storia delle allergie di famiglia, oltre a tutti quegli aspetti che potrebbero determinare allergie nei bambini: la polvere di casadalla presenza di animali domestici all’esposizione al fumo, … oltre all’eventuale uso di farmaci durante la gravidanza da parte della mamma.

foto parto cesareoI risultati emersi, pare abbiano confermato, che escludendo un’eventuale predisposizione alle allergie, i bambini nati con il cesareo hanno una maggiore propensione alle allergie, se esposti ad alti livelli delle più comuni fonti allergiche domestiche, ossia di cani, gatti e acari della polvere in genere, in quanto i bambini, non sono passati attraverso il naturale canale del parto, che li avrebbe esposti ai batteri della mamma, rendendoli in qualche modo più forti.

Uno studio che va a rafforzare la cosiddetta “ipotesi dell’igiene”, ossia la relazione tra lo sviluppo delle allergie durante l’infanzia e l’eccessiva pulizia nell’ambiente in cui si vive, per cui far crescere un bambino i un ambiente eccessivamente pulito … quasi sterile, lo rende particolarmente vulnerabile quando entra in contatto con germi e batteri, andando ad esempio semplicemente al parco giochi, essendo il suosistema immunitario non sviluppato.

Insomma mamme si alla pulizia … ma senza esagerare!

 

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.