Il parto ed il sistema immunitario

Nov 08, 12 Il parto ed il sistema immunitario

La prima gravidanza è per definizione quella più difficile. Ma dopo la gestazione “d’esordio” tutto diventa generalmente più semplice da affrontare; adesso la scienza è in grado di fornire una spiegazione in merito: il sistema immunitario della madre diventa capace di “sopportare” meglio il feto, a seguito del primo parto. Non è infatti un mistero che inizialmente il corpo della donna tenda più facilmente a rigettare il frutto dell’inseminazione, semplicemente poiché la “centralina” femminile lo considera spesso un elemento da combattere.

foto fetoLa ricerca che ha illuminato questo delicato argomento è stata condotta dal Cincinnati Children’s Hospital Medical Center ed ha ottenuto la pubblicazione su Nature. Lo studio, effettuato su cavie di topolini, ha infatti mostrato che il sistema immunitario della madre, dopo la gravidanza numero uno, sviluppa un insieme di cellule (denominate T, di matrice immunitaria) in grado di proteggere la crescita del feto, facilitando così la strada per una eventuale successiva gestazione.

foto fetoSi è potuto constatare che tali cellule aumentavano di circa 100 volte ed erano in grado di riconoscere gli antigeni prodotti dal feto stesso, sopprimendo la risposta del sistema immunitario (e quindi proteggendolo). Gli scienziati hanno inoltre notato che dopo il parto, in un lasso temporale corrispondente a circa 5 anni umani, il numero di queste cellule restava ugualmente elevato: se in tale arco di tempo il topolino aveva una nuova gravidanza, la quantità di nuclei T cresceva di nuovo, però molto più rapidamente, conferendo una protezione supplementare al feto. Anche quando gli studiosi provavano a somministrare una tossina allo scopo di minacciare la gestazione mediante la distruzione delle T, il sistema immunitario mostrava una superiore capacità di recupero rispetto alla prima volta.

foto donna incintaLa scoperta è importante in sé perché potrebbe portare a sviluppare trattamenti volti alla prevenzione di comuni complicazioni nella gravidanza, come la preeclampsia (nota anche come gestosi, sindrome caratterizzata dalla presenza, singola o in associazione, di sintomi quali edema, proteinuria o ipertensione) oppure l’aborto spontaneo.

Di Emanuele Saccardo

 


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - Il parto ed il sistema immunitario... Il parto è un'esperienza assolutamente unica e nuova per la donna, sia dal…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.