La depressione post-parto colpisce i papa’

Gen 08, 13 La depressione post-parto colpisce i papa’

Parliamo oggi di depressione post-parto o per meglio dire post-partum ma non della classica depressione post-partum, alla quale può andare incontro una neo-mamma, bensì una depressione post-partum del neo-papà!

Ebbene si, perchè secondo uno studio pubblicato su Pediatrics, sembra proprio che oggi come oggi, non siano solo le donne a soffrire di depressione post-partum, in quanto sembra che addirittura, il 3% dei neo-papà, sia affetto dalla triste patologia, con tanto di forme depressive ed una serie di sintomi, che si ripercuotono negativamente sulla salute dei bambini, già a partire dai 3 anni di età.

Si era onestamente già sentito parlare di depressione post-partum al maschile ma oggi, sembra proprio che questa triste realtà, stia sempre più mietendo vittime al maschile, tanto che quando una coppia di amici o parenti, stà per diventare genitori, è importante, non preoccuparsi solo della salute psico-fisica della mamma ma anche di quella mentale del papà.

foto papà bimboCome dimostra il giornale “Pediatrics”, secondo uno studio condotto in Norvegia, su 30.000 bambini di tre anni d’età, infatti, i papà soffrono di depressione pre e post natale, con veri e propri problemi mentali, che hanno un impatto negativo sul comportamento e sulla salute dei figli.

Una depressione quella maschile, che può essere legata a fattori genetici, oppure ad una serie di preoccupazioni circa il nuovo ruolo di genitore e su quella che sarà la responsabilità di crescere il bambino, … ma anche preoccupazioni relative al parto o al post-parto, … o qual’altro, possa andare altresì ad aggiungersi ad eventuali forme di instabilità precedente, sfociando nella cosiddetta depressione post-parto.

Lo studio norvegese condotto da Anne Lise Kvalevaag dell’università di Bergen, è ben il 3% dei papà a soffrire di questi sintomi e ad influenzare negativamente la famiglia ed in particolare i bambini, che già a tre anni, mostrano difficoltà comportamentali e mentali.

Problemi che possono intaccare la crescita dei bambini e la serenità della famiglia, che nascono partendo da una delle seguenti condizioni “di partenza”:

  • foto mamma, papà e bimboi figli hanno ereditato dal padre, una suscettibilità genetica a questi particolari problemi;
  • la depressione del papà ha condizionato negativamente la salute mentale della mamma;
  • un uomo depresso prima della nascita del proprio figlio, sarà probabilmente lo sarà anche dopo, con un influsso negativo sulla crescita del figlio.

Una situazione nuova e delicata quella della depressione post-partum maschile, che è anzitutto fondamentale riconoscere come nuovo vero e proprio problema del maschio – e non solo delle donne – ma del quale, le informazioni su diagnosi, terapia e per come “gestire” la cosa, sono ancora poche e per così dire … ancora preliminari.

Non ci resta che “incrociare le dita” ed auspicare che dopo aver riconosciuto la depressione post-partum come malattia dei maschietti, dalla scienza arrivi anche la soluzione!

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.