La sindrome alcolico fetale

Mar 27, 13 La sindrome alcolico fetale

La sindrome alcolico fetale è una delle più gravi causate dal consumo di alcol durante la gravidanza. Il futuro nascituro, colpito da tale sindrome, si presenta con delle caratteristiche fisiche specifiche soprattutto a livello del viso, del sistema scheletrico e una microcefalia.

Oltre ai sintomi fisici ci possono essere dei gravi disturbi psicologici e neurologici come ad esempio disturbo del sonno e del riflesso di suzione, ritardo dello sviluppo mentale, deficit intellettivo, disturbi dell’attenzione e della memoria, disturbi della motricità fine, iperattività, impulsività, disturbi dell’eloquio e dell’udito.

In generale una gravidanza a rischio per questa malattia si ha quando la donna consuma più di 7 bevande alcoliche a settimana; ovviamente il rischio aumenta all’aumentare della quantità d’alcol assunta. E’ importante sottolineare come anche un’assunzione abbondante ma sporadica di alcol rappresenti una minaccia per il feto.

Tuttavia non tutte le donne dedite all’alcol partoriranno bambini con la sindrome alcolico fetale.

foto-no-alcol-incintaGeneralmente il rischio di incorrere in questa malattia si assesta attorno al 30/40% delle gestanti con un forte consumo di alcol. I medici non sanno spiegarsi perché esista questa variabilità, ma suppongono che sia dovuta ad una combinazione fra più fattori di rischio come il fumo, l’uso di droghe, o carenze nutritive.

In generale il corpo di una donna contiene meno acqua rispetto ad un uomo e per questo dopo aver bevuto lo stesso quantitativo di una bevanda alcolica la concentrazione di alcol nel sangue risulta essere maggiore; di conseguenza ci vuole più tempo per eliminare l’alcol. In caso di una gravidanza quindi l’alcol arriva al feto che, non essendo in grado di metabolizzarlo come un adulto, rimarrà in contatto con tale sostanza più a lungo.

I medici pertanto suggeriscono di rinunciare completamente all’alcol durante la gravidanza o comunque di limitarlo il più possibile perché un consumo di alcol senza rischi per il bambino non esiste.

.

Di Chiara Cicchese

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.