Latte materno: allattare in pubblico, si può o no?

Mag 10, 16 Latte materno: allattare in pubblico, si può o no?

Ecco una domanda che in molte mamme si pongono sul tema dell’allattamento al seno e quindi del latte materno: allattare in pubblico, si può o no?

Una domanda quella sul latte materno: allattare in pubblico, si può o no, che va a porsi perfettamente, rispetto al caso che vede poco tempo fa, una mamma cacciata da un locale di Imperia in malo modo, per aver allattato al seno il suo bambino, ai tavolini del bar.
foto-cibo-allattamento.Purtroppo ad oggi, in Italia non esiste una legge, e secondo Oms e Unicef, c’è bisogno di più spazi dedicati a genitori ed ai bambini, come dimostra il caso di settimana scorsa, che ha visto una mamma cacciata in malo modo da un locale del lungomare di Arma di Taggia (Imperia), colpevole di aver allattato il proprio bambino, seduta ad uno dei tavolini.
Il giorno seguente, un gruppo di neo mamme si è posta, davanti al locale, con tanto di lattanti al seguito, per un sit-in di protesta accompagnato dal grido “allattare è un diritto, non certo esibizionismo”!
Un fatto che pone molte domande e dubbi sull’allattamento materno in pubblico nel nostro Paese, ove non esiste nessuna legge, né pro né contro, mentre in Inghilterra grazie ad Equality Act, del 2010 sono state rese illegali, tutte le discriminazioni sull’allattamento; ed ancora, in Australia esiste una legge dal 1984.
Online, onde poter gestire al meglio l’allattamento materno in pubblico, esistono diversi consigli, che vanno dal vestirsi a due strati, magari con pratici body, al portare con sé foulard e copertino da sfoderare all’occorrenza.
foto-allattamentoTrucchi”, che fanno comunque restare ancora senza risposta la domanda, se è possibile o meno, allattare in pubblico! Escludendo infatti la possibilità per una mamma, di chiudersi in casa, la prima soluzione raccomandata da Oms – l’Organizzazione Mondiale della Sanità – e Unicef, è quella di andare a creare più spazi dedicati a genitori ed ai loro bambini, onde porre le mamme che allattano, nella condizione di andare ovunque e di allattare i propri bambini senza problemi, allorquando questi lo richiedono.
Ambienti accoglienti, creati all’interno di strutture materno infantili, ma anche di spazi pubblici commerciali e non, come il progetto Baby pit stop partito a Milano ed in altre città italiane, vale a dire un “box” all’interno di un esercizio o di uno spazio pubblico, come bar, farmacia, ristorante, supermercato, biblioteca, università, o stazione, ove fare il pieno di latte e all’occorrenza, il cambio di pannolino.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.