Le filastrocche dei mesi … dell’anno

Ago 13, 12 Le filastrocche dei mesi … dell’anno

Leggere ai bambini sin da piccoli fa molto bene ai bimbi (ma anche ai genitori!), in termini sia di salute, che sullo sviluppo cognitivo ed emotivo, in quanto aiuta a prevenire problemi nello sviluppo e nell’apprendimento nel bambino.
Anche se non sembrerebbe infatti, nei bambini molto piccoli, lo stimolo ad ascoltare è importantissimo, in quanto aumenta la sopravvivenza dei neuroni in via di formazione, che senza alcun nuovo “compito”, altrimenti svanirebbero ma non è tutto, perché a dirla tutta, la literacy nei bimbi più grandicelli, ossia la capacità di leggere, scrivere e comprendere un testo fa molto bene alla salute, rendendoli meno aggressivi e più socievoli.
Giusto per iniziare quindi bene questo cammino sin da piccolissimi, ecco oggi tre filastrocche che accompagneranno il bambino mese per mese, durante tutto l’anno (e quelli a venire!), con la sua allegra e melodia “tiritera”!

Gennaio neve e tramontanaFoto bimbo filastrocche
Febbraio grandi e piccoli rintana
Marzo spazza nuvole dal cielo
Aprile dolce dormire
Maggio canoro porta gioia a tutti
Giugno ci dona saporiti frutti
Luglio le bionde spighe fa tagliare
Agosto porta i bimbi al mare
Settembre ci dà l’uva dolce e bella
Ottobre porta al bimbo la cartella
Novembre dona foglie secche al vento
Dicembre porta il freddo e già lo sento.

Foto bimbo filastroccheNel gennaio freddo e gelo.
A febbraio di nebbia il velo.
Marzo pazzo, agitatore.
Dolce è aprile col suo tepore.
Maggio, sbocciano le rose.
Giugno, messi rigogliose.
Luglio, invita in riva al mare.
Arde agosto e fa sudare.
Nel settembre la poesia!
Vino a ottobre ed allegria!
Vien novembre, umido e tetro.
Poi dicembre a tutti dietro.
Ecco i dodoci fratelli,
metà brutti, metà belli.

Gennaio s’affaccia con il freddo pungenteFoto bimbo filastrocche
Febbraio arrivan le mascherine a divertire la gente
Marzo soffia il vento in testa
Aprile s’odono campane in festa
Maggio profuma di rosa
Giugno pochi giorni e poi ci si riposa
Luglio nessuno a casa rimane
Agosto allietan le feste paesane
Settembre con il vino
Ottobre s’accende il fuoco nel camino
Novembre tutto avvolto dalla nebbia
Dicembre il mondo è in festa: ogni bambino ha una sua richiesta.

.

Di Mamma Melacotta


2 Comments

  1. Giovanni Gazzaneo /

    Nel gennaio freddo e gelo, a febbraio di nebbia il velo…
    Il maestro di quarta elementare ce la detto’ per impararla a memoria(era il 1954); e sortì egregiamente il suo intento dato che dopo 58 anni la ricordo ancora. Si conosce l’autore della poesia-filastrocca?
    Saluti, Giovanni.
    (Ricordo in particolare il più poetico “luglio invita al glauco mare” e non “luglio invita in riva al mare”).

    • Ciao Giovanni, grazie anzitutto di averci lasciato un commento e scusa il ritardo di risposta. Abbiamo cercato tanto il possibile autore di questa dolce filastrocca che ricordi con tanta tenerezza ma a dire il vero non lo abbiamo trovato … risulta solo appartenere alla tradizione popolare. Non demordiamo comunque e se riusciremo a scoprire il nome, sarà nostra cura comunicartelo. Un abbraccio!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.