Letizia, impiegata romana adotta romena e figlio

Apr 29, 13 Letizia, impiegata romana adotta romena e figlio

Roma – Il 25 aprile si è assistito ad un gesto di amore puro e di solidarietà. Si tratta di Letizia Pietrangeli, una impiegata romana che ha adottato mamma e figlio che si trovavano in condizioni difficili nei pressi di Roma.

La mamma del piccolo che chiameremo Maria, è una ragazza romena che non parla bene la nostra lingua. Alle 21:00 del 25 aprile, Maria si trovava al pronto soccorso con dolorosi doglie per più di 4 ore consecutive, essendo al nono mese di gravidanza. Maria è stata sola, non c’era nessuno ad assisterla o ad accompagnarla.

La donna inizialmente è venuta in Italia in vacanza insieme al suo compagno, solo che quest’ultimo è scomparso pochi giorni dopo lasciandole soltanto pochi euro ed un biglietto. Nel biglietto c’era semplicemente scritto “Torna sola in Romania”.

foto-letizia-bimbo.La donna non si perde d’animo e si reca verso la stazione Termini, una volta arrivata alla stazione viene colta da un malore. Viene così trasportata fino all’ospedale Umberto I, dove poi incontra Letizia. Durante una intervista con Laura Bogliolo, reporter de Il Messaggero, Letizia dichiara “Ho visto quella giovane disperata con il pancione ed ho cercato di aiutarla.” ed ha spiegato “Mi hanno detto di andare al pronto soccorso, per la visita a Ginecologia erano necessari la prenotazione ed ancor prima il ticket. Al pronto soccorso una infermiera credeva addirittura che volessimo saltare la fila dell’ambulatorio, ma Maria stava davvero tanto male.”

foto-fiocco-azzurroQuando Maria si è recata in sala parto, Letizia l’ha seguita e le è stata vicina per tutto il tempo. All’arrivo dei servizi sociali, avendo capito e temendo soprattutto che poiché non era in possesso di soldi, le avrebbero portato via il bambino, Letizia dice “Non potevo rimanere indifferente” e non ci ha pensato due volte … ed ha adottato la ragazza ed il bimbo. Una volta firmati tutti i documenti necessari, li ha portati a casa con sé ed ha iniziato a prendersi cura di loro.

.

di Mena


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.