Libri per bambini: il pesce Arcobaleno

Giu 12, 13 Libri per bambini: il pesce Arcobaleno

Ecco un bel libro per parlare di amicizia, condivisione e generosità: “Arcobaleno, il pesciolino più bello di tutti i maridi Marcus Pfister con testo italiano di Isabella Bossi-Fedrigotti (Edizioni Nord-Sud).

Le pagine colorate e ben illustrate di questo testo raccontano la storia di un pesciolino affascinante e variopinto che, grazie alle scaglie luccicanti di cui è ricoperto, è ammirato da tutti gli abitanti del mare. Arcobaleno, questo il nome del protagonista, è molto fiero della propria bellezza e per questo finisce con l’essere piuttosto altezzoso. Un piccolo pesce, un giorno, si complimenta con Arcobaleno notando lo splendore delle sue scaglie e, spensierato, gli chiede di poterne avere una per sé. Arcobaleno si arrabbia moltissimo per questa richiesta e scaccia in malo modo il piccolo pesce. foto-pesce-arcobalenoLa storia della discussione avvenuta tra i due fa presto il giro di tutti i mari e questo è causa di una brutta conseguenza per il pesce vanitoso. Arcobaleno, infatti, si ritrova sempre più solo: gli altri pesci non vogliono più giocare con lui e nessuno ne ricerca la compagnia perché tutti sono stanchi della sua superbia. Ormai solo e senza compagni di gioco, Arcobaleno confida la sua tristezza ad una stella marina che gli consiglia di chiedere aiuto al polipo Ottopiedi. Arcobaleno visita così la caverna in cui vive il polipo che, saggio com’è, gli consiglia di regalare una delle sue scaglie brillanti a qualunque pesce dovesse chiederne una. Questa, secondo Ottopiedi, è l’unica strada per tornare ad essere felici. Arcobaleno medita a lungo sulle parole del polipo ma la proposta gli sembra inaccettabile. Dopo un po’, il protagonista incontra di nuovo il pesciolino che, tempo prima, gli aveva chiesto una delle sue scaglie. Il piccolo pesce esprime lo stesso desiderio confessato in precedenza. Arcobaleno è titubante ma alla fine decide di regalare al pesciolino una delle sue scagliette. Il pesciolino, entusiasta, lo ringrazia, lodandolo per il bel regalo. Arcobaleno sperimenta una gioia mai provata prima: un sentimento pieno e profondo che deriva dall’aver reso felice un’altra creatura. Il pesce più bello di tutti i mari si ritrova presto circondato da altri pesci e, per poter riprovare la gioia sperimentata nel fare un dono, regala a ciascun pesce una delle sue scaglie. I pesci gli sono molto riconoscenti e lo invitano a giocare, colpiti dalla sua generosità. Ad Arcobaleno resta solamente una scaglia brillante ma questo non lo rattrista perché, in mezzo a tanti amici, è diventato il pesce più felice di tutti i mari.

I bambini vivono spesso in modo molto acceso la condivisione di spazi e oggetti con i pari. A volte il desiderio di utilizzare un giocattolo in modo esclusivo può essere fonte di litigio: imparare a condividere qualcosa di molto amato è significativo quanto laborioso. Significativo perché richiede una accettazione del desiderio altrui e quindi un’apertura verso l’“esterno” che vada oltre il naturale egocentrismo infantile. Laborioso perché non è certo semplice riconoscere i bisogni dell’altro rendendosi capaci di mettere un po’ da parte le proprie necessità. Tuttavia, i bambini e le bambine che si ritrovano a condividere la vita con altri piccoli (scuola dell’infanzia/fratelli-sorelle/amici di famiglia) imparano presto a riconoscere nella compagnia di altri bimbi un elemento positivo a livello ludico (oltre che affettivo e relazionale).

Un gioco condiviso potrà pure generare qualche litigio o discussione ma resta comunque fonte inesauribile di gioia e crescita. Agli adulti di riferimento spetta il delicato compito di proporre al bambino dei momenti di generosa alleanza con i pari in modo che i piccoli possano sperimentarsi in situazioni relazionali positive. Agli adulti spetta anche la capacità di aiutare i bambini a risolvere gli eventuali contrasti che possono nascere all’interno di un contesto relazionale ricco di stimoli.

I bambini saranno generosi e solidali tanto quanto sentiranno che in famiglia si respira un’aria generosa e solidale. Possedere qualcosa di bello e prezioso è soddisfacente ma lo è ancor di più quando la cosa posseduta è condivisa con altri e quando tale condivisione è fonte di gioia per tutti.

  • Copertina flessibile: 14 pagine
  • Editore: Nord-Sud (19 marzo 1999)
  • Collana: Libri cartonati
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8882030555
  • ISBN-13: 978-8882030551
  • Peso di spedizione: 159 g

.

di  Alessandra Banfi


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.