Lo sviluppo dei 5 sensi nel neonato: la vista

Nov 09, 12 Lo sviluppo dei 5 sensi nel neonato: la vista

Fino alla fine degli anni 60 si riteneva che il neonato percepisse il mondo come una “ronzante, scoppiettante confusione” per usare le parole dello psicologo William James. Oggi invece, grazie a delle prove sperimentali fatte con i bambini sappiamo che le cose stanno in maniera diversi: i neonati sono dotati di sistemi sensoriali funzionanti (vista, udito, gusto e olfatto) che permettono loro di conoscere l’ambiente. Chiaramente questi sensi non sono completamente sviluppati (soprattutto la vista), ma nel giro di poco tempo raggiungeranno i livelli dell’adulto.

Gli studiosi, per indagare i sistemi sensoriali dei neonati, si sono avvalsi di procedure alquanto ingegnose in grado di misurare variazioni del battito cardiaco oppure differenze nella suzione. Generalmente questi studi si basano sull’introduzione di un cambiamento nell’ambiente in cui è presente il bambino e se ne osservano poi le risposte.

foto occhi bimboParlando più in dettaglio della vista i neonati trascorrono molto tempo a guardarsi attorno anche se sono molto miopi. Hanno inoltre una scarsa acuità visiva, questo significa che vedono in maniera sfuocata gli oggetti e le persone anche se visti da vicino. Tuttavia già dai 7/8 mesi raggiungono un’acuità visiva paragonabile a quella dell’adulto.

Inoltre, i neonati sono molto interessati alle zone che presentano un alto contrasto visivo come possono essere i contorni delle figure e prediligono osservare immagini complesse a modelli semplici.

Alcune ricerche si sono focalizzate sulla visione dei volti da parte dei neonati. Gli studiosi hanno rilevato che i bambini hanno una “preferenza facciale” e cioè preferiscono osservare i visi rispetto ad altro. Inoltre queste facce suscitano maggiore interesse nel piccolo se hanno gli occhi, il naso e la bocca disposti normalmente, rispetto a delle immagini di visi dove questi elementi sono messi in disordine. Allo stesso modo sono più attratti da volti che esprimono gioia rispetto a quelli che incutono timore.

foto occhiali bimboTuttavia è solo a partire dai tre mesi che i neonati mostrano preferenze per i volti in cui sono rispettate le proporzioni fra i vari elementi, mentre prima non sono in grado di percepirne le differenze. Sempre in questo periodo sorge la predilezione per volti appartenenti alla propria razza.

Le scoperte che sono state fatte spingono quindi i ricercatori a concludere che il neonato nasce con dei meccanismi che gli permettono di imparare velocemente a riconoscere i volti con cui entra di più in contatto.

Di Chiara Cicchese


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - Lo sviluppo dei 5 sensi nel neonato: la vista... Il neonato alla nascita è già dotato di particolari sensoriali…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.