L’otite nel bambino

Nov 09, 12 L’otite nel bambino

L’otite è una patologia molto frequente nei primi anni di vita del bambino e nella stagione invernale molto spesso compare come complicanza di una forma infiammatoria delle prime vie aeree quali raffreddori e influenza. Spesso questa infezione è causata da un processo acuto infettivo virale o batterico e caratterizzata dalla presenza di pus e in questo caso prende il nome di otite catarrale. L’otite è un’infiammazione dell’orecchio né pericolosa in quanto autolimitante nella maggior parte dei casi, né contagiosa ma estremamente dolorosa.

Esistono 3 parti in cui si suddivide l’orecchio e a seconda della parte che è interessata dall’infezione si suddividono in:

  • otite dell’orecchio esterno o otite esterna causata perlopiù da freddo e scarsa igiene del condotto uditivo;
  • otite dell’orecchio medio o otite media quella più frequente nei bambini;
  • otite dell’orecchio interno o otite interna.

foto otite bimbaNei bambini è più frequente l’otite dell’orecchio medio, che snel condotto uditivo si trova dopo il timpano ed è collegato con il rino-faringe tramite le trombe di Eustachio; questo perché le loro trombe di Eustachio per il fatto che stanno crescendo sono più corte e messe in modo orizzontale.

La tromba di Eustachio è una struttura che è molto importante anche se molto poco conosciuta e controbilancia la pressione dell’orecchio medio pieno di aria con quella della pressione atmosferica e di far defluire il muco se è presente in gola. Succede a volte che la tromba di Eustachio non è in grado di lavorare correttamente quando a causa di un raffreddore ha le pareti molto congestionate e molto muco presente, in questo caso si avrà un ristagno di fluidi all’interno della tromba stessa e consentire il proliferare di virus o batteri e in questo modo causare otiti.

Fattori predisponenti:

  • foto otitistagione invernale per il picco di affezioni infiammatorie a carico delle vie aeree superiori;
  • frequentare l’asilo nido o comunità con e di bambini. Non per il fatto che sia l’ambiente in se il rischio ma per la stretta vicinanza dei bambini e l’alta frequenza di episodi di raffreddori;
  • le otiti si è visto sono più frequenti nel sesso maschile e nei bambini che hanno un parente di primo grado che ne soffre o ne ha sofferto;
  • esposizione al fumo passivo;
  • la non adeguata pulizia del muco nel nasino del piccolo;
  • la presenza di adenoidi cronicamente infette che possono bloccare l’apertura delle trombe di Eustacchio essendo di misura aumentata;
  • allattamento al biberon.

Di Roberta Tonini


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - L'otite nel bambino... L'otite è una patologia purtroppo molto frequente nel bambino, specie nei suoi primi anni di vita…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.