L’otite: sintomi, cura e prevenzione

Nov 10, 12 L’otite: sintomi, cura e prevenzione

L’otalgia, cioè il dolore all’orecchio è un sintomo quasi sempre presente in grado variabile a seconda della pressione che il fluido purulento o sieroso esercita sul timpano. Aumentato dalla posizione sdraiata, dal mangiare e dal succhiare.

In un lattante in particolare i sintomi sono aspecifici ma in genere trattasi di pianti frequenti e prolungati, problemi a dormire ed irritabilità e nel caso di rottura del timpano con conseguente scomparsa del dolore, si ha spesso, la fuoriuscita di un liquido purulento o sieroso.

L’accumulo di fluidi nell’orecchio fa da tappo alle onde sonore quindi può causare problemi di udito temporanei ma si può aver febbre per virus o infezione in atto, nausea, vertigini, vomito.

foto visita pediatraTalvolta l’otite avviene anche per associazione a raffreddore e tosse ma la diagnosi di otite può essere fatta da solo da un pediatra o da un otorinolaringoiatra ed è necessaria una visita medica e un’ispezione dell’orecchio con uno strumento ingranditore chiamato otoscopio. Non è un esame doloroso ma è necessario

Le infezioni dell’orecchio acute di solito guariscono spontaneamente entro 2 o 3 giorni, senza nessuna terapia ma ecco alcuni consigli che possono rendere l’otite nel bambino meno fastidiosa:

  • non sdraiare completamente il bambino se coricato ma porre un cuscino sotto la testa o sotto il materasso, in quanto allevia il dolore da postura;
  • foto otite dolorefar masticare un chewing gum, se abbastanza grande per farlo;
  • applicare un panno caldo sull’orecchio;
  • non applicare nulla all’interno dell’orecchio;
  • far lavaggi nasali e usare l’aerosol con mucolitico o fisiologica;
  • alleviare il dolore al bambino con paracetamolo o ibuprofene;
  • no al fai da te: il medico prescriverà una terapia a base di analgesici e se lo renderà necessarie gocce da mettere nel condotto o antibiotici;
  • se il medico prescrive un antibiotico (in particolare nei casi di bambini più piccoli) seguite tutta la cura, che probabilmente durerà 10 giorni, senza interrompetela, per arrivate al miglioramento dei sintomi;
  • non somministrare farmaci di propria iniziativa;
  • in campo naturale un buon risultato ottenuto dalla chiropratica.

Per prevenire l’otite invece è consigliabile:

  • foto bimbo malatoallattare al seno i neonati perché al bambino vengono passati gli anticorpi della mamma;
  • lavare bene le mani e usare fazzoletti usa e getta;
  • se il bambino viene allattato con il biberon tenerlo leggermente piegato da un lato, anziché lasciarlo sdraiato col biberon;
  • tenere sempre il naso del bambino pulito dal muco;
  • asciugare bene le orecchie del bambino dopo il bagno;
  • evitare l’esposizione al fumo passivo che può aumentare la frequenza e la gravità delle infezioni all’orecchio;
  • far vaccinare i bambini seguendo il calendario obbligatorio e mantenere le vaccinazioni aggiornate, perché alcuni vaccini possono aiutare a prevenire le infezioni dell’orecchio.

Di Roberta Tonini


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - L'otite: sintomi, cura e prevenzione... L'otalgia è il dolore dell'orecchio, particolarmente fastidioso, specie con i bambini piccoli, per via…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.