Mamma e prodotti di bellezza ma ‘cosa mi spalmo?’

Dic 02, 12 Mamma e prodotti di bellezza ma ‘cosa mi spalmo?’

Il desiderio di prendersi cura, con cosmetici e prodotti di bellezza, per migliorare le zone del corpo è sempre costante … benchè talvolta è bene sottolineare, si tratta più un bisogno a livello psicologico e non fisico!

Durante la gravidanza, il corpo tende a continui fisiologici cambiamenti, le gambe possono gonfiarsi e dare un senso di pesantezza, in questi casi, c’è la tentazione di usare prodotti, per rendere, alcune parti del proprio fisico “più presentabili” ma … discorso estetica a parte, la domanda che ogni futura mamma o neo-mamma (e più in generale qualunque persona) si deve porre è “cosa mi spalmo?”.

foto prodotti bellezzaViviamo in un epoca dove, la natura purtroppo è stata fortemente contaminata e talvolta tra i prodotti che spesso usiamo, alcuni, contengono infatti ingredienti per niente innocui, motivo per cui, la cautela non deve essere mai troppa, considerando che c’è di mezzo la nostra salute ed ovviamente, quando si parla di donne in gravidanza, allora la prudenza raddoppia!

In queso caso infatti si è in due, la mamma ed il bimbo nel grembo materno, quindi un consiglio alle mamme prima di usare make up vari, e spalmarsi sostanze dalle più variegate profumazioni e dai nomi esotici, di farsi una seria cultura su tutto quello che viene propinato per buono, e profumato, stilando magari una lista dei prodotti si e quelli no.

Secondo le disposizioni date dall’ INCI, ossia l’International Nomenclature of Cosmetics Ingredients, tutti gli ingredienti che troviamo nei cosmetici, devono essere indicati in ordine decrescente per percentuale di molecola nel prodotto, per cui bisogna prestare particolare attenzione, in quanto è possibile che sostanze più aggressive siano indicate più in alto nell’elenco, rispetto a sostanze meno aggressive.

foto prodotti bellezzaTra questi siliconi e vaseline, sono sostanze che se sono presenti, nella composizione dovranno trovarsi per ultime. E’ importante inoltre prestare particolare attenzione anche alle sostante naturali indicate nei prodotti, in quanto, ad esempio una crema che contiene percentuali elevate di olio essenziale di salvia, sarebbe particolarmente consigliata per una donna incinta – in quanto aiuta l’utero nelle contrazioni e il collo dell’utero a dilatrsi – così, come sarebbe inappropriata una crema contenente una elevata percentuale di estratto di calensula o artemisia o camomilla, in una mamma allergica.

Queste sostanze, possono essere talvolta scritte sui prodotti in lingua latina ma sono facilmente traducibili attraverso canali informatici, seri e attendibili.

Ecolabel, Icea e Ecocert, sono alcuni enti che certificano molti dei prodotti che si trovano in commercio, questo restituisce una maggiore serietà ed onestà alle ditte cosmetiche, che decidono di aderire dando più sicurezza alle neo mamme … ma non solo!

Di Angelo Favale


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - Mamma e prodotti bellezza ma 'cosa mi spalmo?'... Prendersi cura del proprio corpo e farsi più belle anche se…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.