Mamma vende bimba di 18 mesi per fare film per adulti

Mar 14, 13 Mamma vende bimba di 18 mesi per fare film per adulti

Terribile storia che arriva dall’Indiana, ove una mamma – o per meglio dire quella che dovrebbe essere una mamma – ha venduto per denaro la propria bambina di soli 18 mesi, per fare film per adulti … si un film a luci rosse!

Si si avete capito bene, una storia allucinante, emersa grazie ad una donna, alla quale, il cosiddetto acquirente della piccola, avrebbe raccontato cosa stava facendo con la bambina ….

Natisha Hillard, una giovane mamma di 24 anni, o per meglio dire una giovane donna … diventata madre, è stata infatti arrestata con l’accusa di aver venduto la sua bambina di 18 mesi, a Christopher Bour, un uomo di 39 anni, anch’esso arrestato, conosciuto dalla donna su un sito internet di incontri, che avrebbe usato la bimba per fare pornografia infantile.

foto mamma bimba 18 mesiUna vicenda mostruosa, che vede la donna, essere a conoscenza del fatto che sua figlia, sarebbe stata utilizzata in film porno e precisamente, come dall’accusa, pur sapendo, che la sua bambina “sarebbe stata ritratta in una rappresentazione visiva per aiutare un’altra persona a impegnarsi in una condotta sessualmente esplicita”.

Un’indagine, portata avanti dall’FBI, dopo essere stata informata da una massaggiatrice, alla quale Christopher Bour, aveva inviato un messaggio del tipoVuoi vedermi giocare con una bambina domani, vero?“, informandola così delle sue mostruose intenzioni di voler abusare sessualmente della bambina.

La donna ha rivelato inoltre agli agenti dell’FBI, di aver visto i film porno sul computer portatile di Christopher Bour durante alcune precedenti visite nella casa di questi e che lui, le aveva confessato il suo interesse nell’avere ancherapporti con gli animali”.

Così, un agente dell’FBI, ha assunto l’identità della massaggiatrice e si è fatta rivelare da Christopher Bour, le sue intenzioni con la bambina, con tanto di descrizioni dettagliate – come riporta la NBC News – ma non solo, perchè è riuscita a sapere che Christopher Bour, aveva già abusato della bambina e che la sua mamma, aveva approvato.

foto christopher bourUna spaventosa confessione, che troverebbe comunque conferma nel materiale – video e fotografie – che gli agenti dell’FBI, hanno trovato nella casa di Christopher Bour a Hammond, Indiana, di persone che praticano atti sessuali con bambini; immagini che tra i bambini, mostrano anche la piccola di 18 mesi e in alcune foto, persino la mamma della bambina.

Christopher Bour è stato arrestato ed accusato di produzione di pornografia infantile, l’acquisto di un bambino per la produzione di pornografia infantile ed il possesso di materiale pornografico infantile, così come la mamma della piccola, con l’accusa di aver venduto la sua bambina di 18 mesi, per fare un film porno.

Una storia … anzi una realtà davvero da brivido, che fortunatamente si è conclusa, liberando così un piccolo angelo innocente!

.

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.