Nanna: Stellina e Orione

Feb 21, 13 Nanna: Stellina e Orione

Dolce sera amici, ecco stasera per l’ora della nanna dei bambini la nostra Stellina, la nostra giovane e simpatica stella, che stasera avrà a che vedere niente poco di meno che … con Orione Stellina e Orione, il gigante cacciatore del cielo – secondola mitologia greca e latina – posto tra le stelle dal padre degli Dei.

Una nuova avventura davvero speciale ed unica, che anche stavoltà la nostra Stellina vivrà con la sua ingenuinità, il suo coraggio ed il suo grande cuore … accompagnando i vostri bambini tra le ombre della notte, in un dolce sonno, cullato da sogni d’oro e d’argento!

Ma bando alle parole, ecco a voi …

 

foto stellina e orioneStellina e Orione

.

Un giorno Stellina si ritrovò a vagare senza meta nel Cielo. Era molto annoiata e non faceva altro che saltare da una nuvola all’altra, piroettando come una trottola, spesso inciampando e cadendo su soffici nuvole rosa.

Fu in questo vagare che la piccola stella notò uno spettacolo mai visto prima: un insieme di stelle unite e numerose che nell’insieme assomigliavano a una clessidra.

Stellina rimase a bocca aperta ad ammirare tutte quelle stelle che brillavano di una luce abbagliante e lentamente si avvicinò.

Le stelline la osservavano in modo diffidente e solo dopo un momento che parve interminabile, la più luminosa di tutte le rivolse la parola.

foto stelle luminose“Ciao, cosa ci fai nella nostra fetta di cielo?”, le chiese. “Vi ho viste da lontano e sono rimasta affascinata dalla vostra luminosità. Non avevo mai visto niente del genere!”

“Noi siamo le stelle della cintura di Orione e io sono la più lucente, il mio nome è Rigel e sono la stella più luminosa del Cielo!”

“Mi potresti dare un po’ della tua luce?”, le chiese Stellina. “Se vuoi posso prestartela, ma poi me la devi restituire”

“Va bene!”, disse Stellina.

Così Rigel donò la sua luce a Stellina e rimase nascosta nel suo buio.

Stellina corse subito dalle sue sorelline e dai suoi amici per far vedere il suo bagliore intenso, ma quando giunse a destinazione nessuno riusciva a riconoscerla. Emanava troppa luce!

foto via latteaCi mise un po’ di tempo a farsi identificare, ma quando ciò avvenne, fecero una grande festa illuminando quella parte di Via Lattea e danzando tutti insieme tra le nuvole. Si dice che dalla Terra, in quella notte magica, alcuni esseri umani innamorati delle stelle e di Orione, rimasero affascinati da questo nuovo spettacolo e stettero in silenzio per molte ore incantati a guardare il cielo.

Stellina avvertì i gli stati d’animo di questi esseri umani più sensibili, sentì tanta sofferenza e desiderio di una vita migliore e si rese conto che solo per quella notte, con la sua magica luce, li avrebbe aiutati a realizzare i loro sogni.

Il giorno dopo, al risveglio Stellina si accorse che la sua luce era svanita, Rigel era venuta a riprendersela. Guardò soddisfatta in direzione di Orione e sorrise. Qualcuno, quel giorno, avrebbe visto realizzato un piccolo sogno.

.

E a voi, bimbi, dolcissimi sogni!

Di Laura Rossi


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.