Neonato: la cura del moncone ombelicale

Dic 18, 12 Neonato: la cura del moncone ombelicale

Al rientro dall’ospedale, uno dei motivi di preoccupazione di mamme e papà alle prime armi, è la cura del moncone ombelicale.

Il cordone che univa il feto alla placenta, che gli permetteva di ricevere l’ossigeno e i nutrimenti dalla madre, viene reciso ad una distanza di circa dieci centrimetri dal ventre del neonato e legato con un elastico o una molletta in plastica. Questa manovra favorisce la chiusura dei vasi sanguigni e l’essiccamento del moncone che dovrebbe cadere dopo circa sette giorni.

Per evitare che si infetti e favorirne la caduta è necessario medicarlo quotidianamente, almeno due volte al dì. Ma come?

foto cordone ombelicaleInnanzitutto bisogna procurarsi in farmacia delle garze sterili e delle fasce elastiche che hanno la funzione di tenere ferma la medicazione. Per quanto concerne l’utilizzo di disinfettanti, ci sono diversi pareri: c’è chi usa acqua ossigenata o spray per la cicatrizzazione e chi, invece non utilizza prodotti specifici come ad esempio la polvere di arnica. In ogni caso è necessario lavarsi accuratamente le mani e preparare preventivamente l’occorrente per il cambio. Qui di seguito troverete un metodo che insegnano in alcuni ospedali, ma non è da considerarsi l’unico.

foto cordone ombelicale puliziaBisogna preparare una strisciolina arrotolata e un piccolo triangolo di garza per coprire la medicazione, senza dimenticarsi di avere a portata di mano la fascia elastica. Con molta delicatezza, si dovranno togliere le vecchie bende (facendo molta attenzione perché potrebbero restare incrostate con un po’ di sangue) ed, eventualmente, utilizzare il prodotto prescelto. A questo punto sarà sufficiente prendere la strisciolina, attorcigliarla intorno al moncone, vicino alla base, e coprire con il triangolino di garza. Mettete la fascia elastica intorno all’addome e avrete finito.

foto cordone ombelicaleE’ molto importante che il pannolino non si sovrapponga alla medicazione e per evitare ciò è sufficiente ripiegare la parte superiore e chiuderlo normalmente. Inoltre non dimenticate che la parte deve essere sempre asciutta. Controllatela ad ogni cambio del bambino e se è il caso, ripetete ogni volta questa operazione. Tra il settimo e il decimo giorno di vita ciò che resta del cordone dovrebbe staccarsi da solo. Se ciò non accade entro due settimane oppure se il moncone emana un odore sgradevole e vedete del pus consultate il pediatra.

Di Mamma Nicole


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.