Neonato morto torna in vita grazie alle coccole della mamma

Dic 31, 12 Neonato morto torna in vita grazie alle coccole della mamma

Splendida storia che arriva oggi da Sidney, ove una donna alla 27esima settimana, partorisce prematuramente i suoi due gemelli, uno dei quali purtroppo non ce la fa ma … dopo due ore viene riportato in vita dall’amore dal suo amore.

Una splendida storia quella di Kate, che in un ospedale di Sidney da alla luce due gemellini, un maschio ed una femminuccia, chiamati Emily e Jamie, nati prematuramente alla 27esima settimana ma il maschietto purtroppo non riesce a sopravvivere e viene dichiarato dai medici morto, dopo venti intensi minuti di tentativi di rianimarlo.

Un triste anzi tristissimo epilogo per un meraviglioso momento che è il parto e che vede la neomamma Kate – ovviamente – incredula ed incapace di accettare la notizia datale dal medico e che il suo piccolo Jamie non sia riuscito a sopravvivere, come racconta la stessa Kate, nel corso della sua intervista alla rasmissione Today Tonight, pubblicata sul Daily Mail “Il medico mi chiese, dopo il parto, se avevamo già dato un nome a nostro figlio. Io gli dissi che si chiamava Jamie, e lui tornò da me con il bimbo in braccio dicendomi: ‘Abbiamo perso Jamie, non ce l’ha fatta. Mi dispiace’. E’ stata la peggior sensazione che abbia mai provato”.

foto mamma e neonatoIndubbiamente la peggior sensazione che una mamma può provare in tutta la vita, una realtà difficile – per non dire impossibile – da accettare … davanti alla quale ogni genitore si sente inutile ed impotente, come confessa con grande emozione mamma Katepresi Jamie in braccio, lo strinsi a me. Le sue braccia e le sue gambe penzolavano dal suo corpo, non si muoveva. Io e David” il marito dia Kate “abbiamo iniziato a parlargli, gli abbiamo detto il suo nome e che aveva una sorella, gli abbiamo detto ciò che avremmo voluto che facesse nella sua vita.” ed ancora incredula e trepidante di immensa emozione racconta “Dopo un po’, ha iniziato a muoversi, a respirare ancora. Ho pensato ‘Mio Dio, cosa succede?’, e dopo pochi secondi ha riaperto gli occhi. E’ stato un miracolo. Siamo i genitori più fortunati del mondo”.

Ebbene si, a dispetto della medicina, della scienza e … di tanti studi e ricerche, il piccolo Jamie con il semplice amore della sua mamma, grazie alle coccole, ai baci ed al suo calore è tornato in vita ed è tornato dalla sua famiglia, dopo ben due ore, da quella che era stata ufficializzata dai medici come l’ora della sua morte!

foto baci mamma e neonatoUn caso straordinario e miracoloso, quello di Jamie che mentre da molti è carpito con un comprensibile scetticismo, per tanti altri è l’esempio lampante che bisogna avere speranza, perchè i miracoli esistono davvero! A dispetto infatti della tragica notizia della morte del suo piccolo Jamie, mamma Kate lo ha voluto abbracciare e stringere, ancora nudo com’era, al suo petto, pelle contro pelle, stretto stretto e lo ha riempito di baci e di carezze, rivelandogli in due ore di coccole i progetti che con papà David avevano fatto per lui ed il suo – ed il loro – futuro … ed il miracolo si è avverato!

Jamie, quel bambino che il destino aveva strappato a mamma Kate e papà David, senza neanche dare loro l’opportunità di conoscere ed amare è tornato in vita: Jamie, dopo un improvviso sussulto, ancora appoggiato sul seno nudo della mamma, ha iniziato a respirare regolarmente ed ha aperto i suoi dolci occhioni.

foto neonatoUn vero e proprio miracolo che ha sorpreso i medici e dato un’immensa ed incontenibile gioia a mamma Kate, che è convinta che a riportare il suo Jamie in vita, sia stato il contatto diretto tra i loro corpi e dal calore umano e di amore trasmesso tra di loro. Cosa realmente sia successo non si sa e molto probabilmente non si saprà mai … ma è certo che sono proprio le splendide storie come quella di mamma Kate e Jamie che infondono speranza e amore verso il domani in tanti cuori.

 

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.