Parto: epidurale garantita e gratis solo in 2 regioni

Mag 11, 13 Parto: epidurale garantita e gratis solo in 2 regioni

Secondo ilRapporto 2012 sul federalismo in sanità” di Cittadinanzattiva, il parto indolore, ossia il parto con epidurale, è ancora una chimera per la maggior parte di quelle che sono le future mamme italiane.

Su 580 presidi ospedalieri esaminati infatti, soltanto quelli delle regioni di Valle D’Aosta e Friuli Venezia Giulia, garantiscono l’epidurale nel 100% dei casi, mentre per contro, in Molise, addirittura nessun centro offre alle partorienti il servizio dell’epidurale.

foto-partoAbbiamo poi il Trentino (86,7%) e la Toscana (84,2%), tra le regioni italiane più “virtuose” in tal senso, mentre procedendo in questa speciale classifica, nella parte bassa troviamo Basilicata ed Abruzzo (14,3%) e Sicilia (6,2% dei punti nascita).

Quanto quindi al tipo di copertura gratuita ed al servizio di analgesia, va precisato che al Nord, le strutture ospedaliere, sono decisamente molto più grandi ed offrono alle pazienti, l’epidurale gratuita h24 su h24, a dispetto del Sud Italia, ove per contro, questo avviene in presidi ospedalieri, che sono molto ma molto più piccole.

foto-parto-epiduraleEppure, entro il 31 dicembre scorso, Renato Balduzzi avrebbe dovuto dare il via libera ai nuovi “Livelli essenziali di assistenza, che – in teoria – comprendevano l’estensione a tutte le strutture del Belpasese l’anestesia epidurale gratuita, 24 ore su 24.

Che dire? Qualcosa è andato storto … non resta quindi che auspicare, di poter porre rimedio quanto prima, ai punti carenti di questa realtà del nostro Belpaese.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.