Quando vestire il bambino è un problema: come convincerlo … ecco i consigli

Set 25, 12 Quando vestire il bambino è un problema: come convincerlo … ecco i consigli

Un grande problema per molti genitori, in particolare dove sia la mamma che il papà lavorano, è il tempo impiegato al mattino per vestire i propri figli: la maggior parte dei casi prevede litigi furiosi con pianti ed urla che non sono certo il modo migliore per iniziare la giornata senza stressarsi!

Ma come fare se il vostro bambino proprio non ne vuole sapere di vestirsi? Cosa fare quando rincorrerlo per tutta la casa per infilargli l’altra manica della maglia non basta più e quando i cartoni animati non lo distraggono a sufficienza per poterlo vestire in tutta fretta? Anzitutto è importante non cedere subito all’ira sgridandolo ed impuntandosi perché così facendo si peggiorano solo le cose, anche perchè è soprattutto dai 2 ai 4 anni infatti si ha la “fase dei no”, ovvero i bambini sono alla ricerca di un modello di comportamento e questo li porta a ribellarsi a tutti i divieti e le imposizioni, motivo per cui bisogna “prenderlo con le buone” rispettando i suoi tempi anche se naturalmente non è certo sempre fattibile alle otto del mattino, quando si è in ritardo per andare al lavoro!

E dunque come fare a vestire il proprio bambino alla mattina senza pianti, urla e strilla? Ecco qualche consiglio e … trucchetto:

  • un trucchetto elementare: anche se magari non molto piacevole è utile regolare la sveglia un quarto d’ora prima, per concedersi più tempo;foto aiutare vestiti bambino
  • proporre al proprio bambino di vestirsi da solo: è sorprendente come bimbi e bimbe (soprattutto le femminucce) tendano ad apprezzare questa autonomia, magari proponendo loro dei vestiti fra cui scegliere e osservandoli mentre si vestono da soli. (Non sorprendetevi se vi diranno di andare via perché vogliono fare da soli! Lasciateli fare, magari osservateli mentre non vi vedono, e non preoccupatevi se non si vestono alla perfezione, si lasceranno di sicuro aiutare da voi… magari dopo qualche complimento!);
  • trasformarlo in un gioco: provate a proporre ai bambini di vestirsi in “tot minuti” o fate un conto alla rovescia entro il quale devono essere pronti oppure ancora provate il gioco della statua dove si deve essere immobili o ancora quello dell’ascensore nel quale siete voi a chiamare l’ascensore (schiacciando il naso, tirando un orecchio e così via) e il vostro bambino dovrà alzare un braccio, una gamba e così via;
  • vestirsi insieme: un altro modo per vestirlo senza ricorrere a urla e imposizioni è proporgli di vestirsi insieme. Magari con gare di tempo della serie “chi finisce prima” (lasciandolo vincere per le prime volte) oppure con sorpresa ossia ponendosi entrambi di spalle e si gira chi si veste per primo;foto vestiti bambino carnevale
  • occuparsi del “problema” quando si ha più tempo: un metodo utilissimo può essere quello di mettere a disposizione del bambino una cesta di costumi di Carnevale o Halloween o simili e lasciargli il tempo di provarli. Questo sarà per lui o lei un ottimo allenamento per velocizzare la “vestizione mattutina”.

Naturalmente questi sono solo piccoli suggerimenti non “soluzioni magiche” anche perché ogni bambino è diverso e trovare un metodo unico è praticamente impossibile: quello che è sicuro però, è che nessuno conosce i propri bambini come mamme e papà: a voi capire quale via è la più adatta al vostro stupendo bambino!

 

Rossella Vicidomini


0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. upnews.it - Quando vestire il bambino è un problema...... Un grande problema per molte mamme e per molti papa, specie se…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.