Salute bambino: allarme malattie intestinali

Feb 27, 13 Salute bambino: allarme malattie intestinali

In queste settimane si sente parlare spesso di malattie intestinali e non a caso, i medici hanno lanciato un vero e proprio allarme!

Sono in pericoloso aumento, le malattie intestinali nei bambini, che soffrono sempre più, di malattie infiammatorie croniche a carico dell’intestino, a dispetto della tendenza che fino agli anni scorsi, vedeva diagnosticata tali patologie, riservate all’età adulta.

Un allarme lanciato dall’VIII Congresso dell’Ecco, ossia l’European Crohn’s and Colitis Organisation, svoltosi a Vienna nei giorni scorsi e che ha evidenziato come i bambini di oggi, soffrano di malattie come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn, a dispetto degli anni scorsi, con un pericoloso aumento addirittura del 50%.

foto malattie intestinali bimboMalattie che oltretutto risultano essere particolarmente aggressive nei piccoli pazienti, rispetto a quanto avviene negli adulti, tanto da avere altresì complicanze e strascichi decisamente maggiori ed importanti.

Ad oggi purtroppo, gli esperti non hanno ancora individuato le cause di una simile diffusione ma è emerso che il fattore genetico riveste un’importanza del 10/15% e che molto probabilmente, la causa della malattia va rintracciata in particolare nello stile di vita.

Sembra infatti che uno stile di vita sregolato con l’assunzione di cibi non propriamente salutari, giornate fatte di stress, ansia e sregolatezze di ogni genere e tipo, abbiano il loro peso, specie se i bambini, vi sono sottoposti sin dalla prima infanzia.

Come ha fatto sapere il Tine Jess del National Health Suveillance and Research, Statens Serum Institutnella maggior parte dei casi le Ibd vengono diagnosticate in giovani dai 15 ai 29 anni. Ma in Danimarca l’incidenza tra i bambini è aumentata nel 50% in 9 anni, un dato in linea con quelli segnalati da Scozia, Irlanda e Spagna”.

foto malattie intestinali bimboUna situazione davvero allarmante, alla quale partecipa anche il nostro Belpaese, come ha rilevato Paolo Lionetti, responsabile di Gastroenterologia pediatrica all’ospedale Meyer di Firenze, che ha fatto sapere, che in Italia si è passati da circa 10 casi negli anni ’90 a circa 250 casi all’anno di oggi.

Si stima quindi un aumento da 3,5 a 8,5 casi per 100.000 abitanti negli ultimi anni, come ha fatto sapere Claudio Romano, responsabile dell’Unità operativa di endoscopia e gastroenterologia, Dipartimento di pediatria dell’università di Messina: un dato decisamente allarmante al quale c’è davvero da sperare di poter porre rimedio!

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.