Santa Pasqua: come dipingere le uova

Mar 19, 15 Santa Pasqua: come dipingere le uova

E’ assodato che in tutto il mondo l’uovo sia il simbolo della Pasqua per antonomasia. Dipingere le uova è un divertimento non solo per i bambini, ma anche per gli adulti. La tradizione di dipingere le uova a Pasqua risale a tempi antichissimi. L’uovo infatti è il simbolo della vita che nasce, addirittura presso i Greci, i Cinesi e i Persiani l’uovo era anche il dono che veniva scambiato in occasione delle feste primaverili, quale simbolo della fertilità e dell’eterno ritorno della vita.
I Romani usavano seppellire un uovo dipinto di rosso nei loro campi, per propiziarsi un buon raccolto. Con l’avvento del Cristianesimo, molti riti pagani vengono recepiti dalla nuova religione. La stessa festività pasquale, d’altro canto, risente di lontani influssi: cade, infatti, tra il 25 marzo e il 25 aprile, ovvero nella prima domenica successiva al plenilunio che segue l’equinozio di primavera.
foto-uova-pasquaLa Pasqua, insomma, si festeggia proprio nel giorno in cui si compie il passaggio dalla stagione del riposo dei campi a quella della nuova semina e quindi della nuova vita per la natura.
Colorare le uova comunque non è un divertimento solo per i bambini, ma come già detto anche per gli adulti. C’ è chi preferisce rassodare le uova per colorarle, oppure svuotarle bucando il guscio alle due estremità a crudo con uno spillo per tirarne fuori il contenuto soffiando in uno dei due buchi per farlo fuoriuscire.
Se si tratta di uova sode e si vuole quindi mangiarle, è bene usare dei coloranti naturali, preparando una sorta di brodo vegetale con sette cm di acqua e due tazze di una delle verdure seguenti, cioè cavolo rosso per uova rosse, barbabietole per uova blu, spinaci per uova verdi, caffè per uova marroni, bucce di cipolle bionde o zafferano per uova gialle, vino rosso per uova viola. Far bollire il liquido per mezz’ora e lasciare raffreddare. Per fissare il colore, aggiungere due cucchiai di aceto (aiuta anche a non rompere il guscio). Immergere le uova e il gioco è fatto. Se si vuole un colore più brillante, la soluzione di acqua calda e aceto dev’essere calda.
foto-uova-pasqua-colorateMa ecco infine un’idea in più: se si hanno a diposizione dei fiori o foglie dai bordi ben delineati si possono attaccare sull’uovo, usando un pennello intriso di albume sbattuto. Inserire l’uovo in una calza velata ed immergerlo in un bagno di colore. Farlo bollire per circa mezz’ora e far freddare l’uovo, quindi staccare delicatamente le foglie o il fiore.

.

di Elisabetta Coni


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.