Strage scuola Usa: il killer soffriva della sindrome di Asperger o di autismo?

Dic 18, 12 Strage scuola Usa: il killer soffriva della sindrome di Asperger o di autismo?

Siamo rimasti senza forze e tremanti davanti alla strage nella scuola americana di Newtown. Pare che il ragazzo avrebbe sparato perché autistico, o quantomeno questa sarebbe stata una delle principali concause. Il tutto incoronato da una fantomatica sindrome dal nome strano e sconosciuto che semplificando farà passare l’autismo come asocialità, una confusione pericolosa quanto falsa.

Visto che in questo sito si parla di disabilità, di autismo e di bambini speciali è quasi doveroso spendere poche righe sulla patologia, perché abbiamo bisogno di documentarci e non attribuire a chi è affetto da autismo il pericolo quasi di doverli temere o di fare di tutta l’erba un fascio!

foto autismoAnche se i criteri sociali per la sindrome di Asperger e l’autismo sono identici, la prima condizione di solito coinvolge meno sintomi e si presenta generalmente in modo diverso di quanto faccia la seconda. Individui con la sindrome di Asperger sono spesso isolati socialmente, ma non sono inconsapevoli della presenza degli altri, anche se i loro approcci possono risultare inappropriati e strani.

I medici la chiamano sindrome altri preferiscono disordine. In realtà la personalità Asperger, è sino ad oggi inserita tra le manifestazioni “patologiche”della psiche come disturbo pervasivo dello sviluppo, accomunato da alcuni sintomi e segni caratteristici dell’autismo. foto aspergerQuesti individui – come chiariscono i testi specifici – hanno infatti difficoltà di interazione sociale, interessi ossessivi o ristretti ed una adesione a routine e sono capaci di contenere l’ansia. L’Asperger è comunque una personalità, non invalidante come l’autismo, benché molto disturbante per la famiglia e la scuola: caratteristica speciale, di persone tanto preziose, se valorizzate nel modo giusto. Spesso infatti questi individui, sono dotati di capacità sviluppate, quali ad esempio l’analisi dettagliata dell’immagine o del suono, della memoria, di una competenza selettiva, eccetera. Il disordine è una caratteristica che persiste nell’adulto, ove si manifesta con forme simili alla personalità border line, psichiatrizzata a trattata in modo diverso, sino a forme ossessivo compulsive o depressivo ansiose. Non esiste nessun sintomo apparente prima dei 3 anni, anche se esistono casi diagnosticabili in bambini di 2 anni, mentre nell’adulto, è diagnostica grande confusione.

foto scienziato pazzoNon esiste una cura, né dietetica né farmacologica, nonostante la fantasia di molti. Ma esistono strumenti educativi e abilitativi efficaci, che riducono il deficit e l’isolamento. Bizzarri, artisti, imprevedibili, poeti e affascinanti passano lunghe ore e giorni da soli perché scartati da una società che vorrebbe che tutti entrassero nello stesso grigiore standardizzato. Il loro futuro è legato alla nostra capacità di non viverli come “pazzi”, ma vedere in loro la straordinarietà di cervelli che fanno di quasi tutti persone ingenue, incapaci di ironia e malizia, intelligenti e provocanti.

foto bimbi usaLa ricerca scientifica, e la conseguente prestazione di servizi, sta naturalmente solo cominciando. I genitori sono esortati ad essere cauti e ad usare un approccio critico verso le informazioni ricevute. Bisognerebbe dilungarsi, prendere in considerazione le diverse esperienze di chi vive accanto a soggetti affetti della sindrome di Asperger, solo così forse si riuscirebbe, a calmare almeno un pochino, la paura verso queste personalità e verso “l’ignoto futuro”, che le troppe immagini trasmesse alla TV, della strage nella scuola Usa, hanno inevitabilmente provocato in molti di noi.

Di Morabito C. Maria


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.