Una fiaba per un bambino Asperger

Mag 27, 13 Una fiaba per un bambino Asperger

Una delle caratteristiche tipiche dei bambini affetti da sindrome di Asperger è il perseguimento di particolari aree di interesse. Questi soggetti, hanno la capacità di raccogliere un gran numero di informazioni, il più dettagliate possibili, spesso su un argomento ben definito. Un bambino Asperger, può imparare a memoria i nomi delle stelle o un numero illimitato d’immagini, senza che però questi possano avere un reale interesse sull’argomento stesso.

Il bambino Asperger adora i dettagli, ed è dai dettagli che parte la sua conoscenza delle cose. Solo dopo aver studiato i particolari riesce ad avere una visione di insieme. Per comprendere com’è la visione del mondo di un bambino Asperger, basta vedere con i suoi occhi e la sua mente.

FOTO-UOVO-MARE-ASPERGERIn un prato lui vedrà per primo un filo d’erba, e lo guarderà per ore ed ore, dopodiché, spostando lo sguardo si accorgerà della presenza di una lumaca su un filo d’erba, poi scorgerà un ramo che si protende da un albero, e qui una formica che percorre il ramo stesso, poi la seguirà, nel suo cammino, scendere il tronco dell’albero, fino a giungere a terra, dove osserverà altre formiche, fino a comprendere il brulicare della vita presente sul prato, visualizzando l’insieme della situazione e contemplando la bellezza del paesaggio.

Raccontare una fiaba ad un bambino Asperger, significa perciò partire da un dettaglio … ed è così che tutti i , genitori, i parenti e gli insegnanti, dovrebbero fare. Ed è proprio questo che fa la raccolta di fiabe “L’uovo del mare ed altre storie per bambini Asperger”, di Claudia Ferraris – Edizioni Erickson, Collana: Io sento diverso, 2013 -. Le storie, quasi tutte a fumetti, seguono proprio il percorso mentale del bambino Asperger, proprio come abbiamo visto, partendo da un particolare accattivante, per poi procedere successivamente con sempre maggiori dettagli collegati tra loro, fino ad assumere un significato ed una consapevolezza della storia.

Paolo Cornaglia Ferraris alla presentazione del libro ha fatto sapere “La novità editoriale sta proprio nel rispetto del modo con cui il bambino Asperger osserva ciò che lo circonda, che solo allora può diventare ascolto e autonomo modo di sfogliare il libro.” ed ha precisato “Il narratore dei dettagli dovrà sviluppare una nuova consapevolezza e utilizzare lo strumento al meglio della propria capacità di interpretare interesse e attenzione del suo bambino, permettendogli finalmente di godere di una storia raccontata col verso giusto per lui”.

foto-diversoMentre l’autrice,  Claudia Ferraris, formatasi alla “Scuola del fumetto” di Milano, che ha dato grande importanza ai suoi personaggi, come la “fata della musica” o la “fata degli Hamburger”, ha affermato “ Per le storie che «leggerete» e «osserverete» in questo libro non servono parole… saranno i miei disegni a parlare per me”.

Autore: Claudia Ferraris

Editore: Erikson – 2012

Costo: 13,50 euro

Formato: 21×29,7

Pagine: 81 a colori

ISBN: 978-88-590-0156-0

Collana: Io sento diverso

.

Di Anna Chianese


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.