Universita’ di Sannio: Seminario sull’omogenitorialita’

Feb 15, 13 Universita’ di Sannio: Seminario sull’omogenitorialita’

Mercoledì 6 febbraio 2013 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Sannio nell’ambito dei corsi di Diritto internazionale, Lingua francese e Diritto di famiglia si è tenuta una conferenza su “Mariage entre personnes de même sexe et homoparentalité: l’actualité juridico-politique française”.

“Uno degli obiettivi del diritto è combattere il pregiudizio”: questo il punto di partenza della conferenza Relatore il professor Daniel Angelo Borrillo, docente di diritto presso l’Universitè Paris Quest Nanterre La Défense, coordinatore il professor Roberto Virzo, docente di diritto internazionale nell’Università del Sannio.

L’omertà sul tema delle uni oni omosessuali è stata subito ricordata da Virzo che ha subito dichiarato che uno degli obiettivi principali della conferenza era, invece, l’apertura di un’ampia riflessione.

In Francia, in Inghilterra l’apertura giuridica al matrimonio omosessuale è ormai una realtà ma, al contrario che da noi.

Borrillo ha improntato il suo intervento sia sulle nozze omosessuali che sull’omogenitorialità.

foto angelo borilloIl concetto di matrimonio si è evoluto”– ha dichiarato – “Prima era basato esclusivamente sul concepimento, ma questa è convinzione ormai superata”.

Partendo dal presupposto indiscutibile che le unioni matrimoniali siano fondate sul consenso, sulla volontà delle singole parti di contrarre matrimonio, il giurista argentino ha affermato come tale volontà non possa dipendere dal sesso.

Parlando di omogenitorialità, per il professore argentino il bambino che cresce in una coppia omosessuale non soffre della non eterosessualità dei genitori, ma solo dei pregiudizi della società.

In Francia il dibattito sulle adozioni da parte del singolo omosessuale è già stato superato in modo positivo, la questione ora è solo relativa alle adozioni di coppia. Si sta intervenendo soprattutto sull’educazione scolastica. La convinzione di fondo è che la società non possa essere cambiata da una legge ma dalla cultura.

Borrillo è rimasto un po’ deluso dalla mancanza di coinvolgimento degli studenti presenti, circa 80.” In Francia mi avrebbero sommerso di domande su queste tematiche”, ha detto.

foto matrimonio“I motivi della mancanza di un adeguato dibattito italiano, non sono legati solo all’ingerenza vaticana ma soprattutto all’inettitudine di una classe politica che non è in grado di ergersi a garante dell’uguaglianza sessuale. Il potere politico italiano non si è voluto assumere la responsabilità di farsi promotore di una legge che tuteli i matrimoni tra persone dello stesso sesso e di fare opposizione alle forze conservatrici”.

.

Di Sara Kay


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.